fbpx
Jessica Marcozzi Spazio pubblicitario elettorale
facebook twitter rss

Ok al telelavoro in Regione
per i dipendenti della giunta

COVID-19 - L'assessore Cesetti, in seguito alla situazione Coronavirus, annuncia che è stato accelerato l'iter per l'attuazione. Il provvedimento è stato condiviso con le organizzazioni sindacali e Rsu
Print Friendly, PDF & Email

 

Fabrizio Cesetti con Luca Ceriscioli

 

Accelerata la modalità del telelavoro nella Regione Marche. Lo stabilisce la delibera di Giunta, proposta dall’assessore agli Enti locali Fabrizio Cesetti, che definisce i criteri e le modalità di attuazione in materia di telelavoro.

«A seguito dell’emergenza Coronavirus – spiega Cesetti – la Giunta Regionale ha accelerato l’iter di approvazione della disciplina del telelavoro aggiornando la preesistente regolamentazione e prevedendo in particolare la possibilità, in situazioni di emergenza e calamità al fine di tutelare la salute e la sicurezza pubblica, di adottare procedure semplificate d’urgenza circa gli obblighi e gli adempimenti di natura tecnico-organizzativa». Il provvedimento, che disciplina le prestazioni lavorative dei dipendenti della Giunta regionale, è stato condiviso con le organizzazioni sindacali e Rsu nel corso dell’incontro del 27 febbraio scorso. «In un’ottica integrata di efficienza produttiva e miglioramento del benessere organizzativo, la misura introduce forme diverse di telelavoro per soddisfare al meglio le esigenze di conciliazione vita lavoro e quelle organizzative dell’amministrazione – si legge in una nota diffusa dall’Ente-: telelavoro domiciliare annuale, stabile e di emergenza. I dipendenti possono accedere ad una delle tipologie per far fronte alle straordinarie necessità legate all’organizzazione familiare o in relazione a esigenze di salute a carattere momentaneo imprevedibili. La delibera approvata oggi dalla Giunta aggiunge la possibilità di presentare domanda di telelavoro con procedure semplificate anche come misura di prevenzione in relazione all’emergenza sanitaria connessa alla diffusione del virus Covid19».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X