facebook twitter rss

Riccio secondo ad Orbassano,
il Red Racing ancora a podio

MOTOCROSS - Nel regionale Fmi del Piemonte per il biellese è maturato il secondo gradino del podio nella categoria Veteran Mx1. Pierucci di nuovo in sella dopo l'infortunio alla spalla, conto alla rovescia agli sgoccioli invece Zaccone, atteso dalla velocità della Moto Cev sul tracciato portoghese dell'Estoril
Print Friendly, PDF & Email

Il secondo posto conquistato ieri dal biellese Riccio nel Torinese

di Paolo Gaudenzi

 

FERMO – Tappa numero due di stagione (per l’esordio consulta l’articolo sotto correlato) in quota ai portacolori del team Red Racing, nella circostanza in esame a conquistare nuova gloria sui tracciati sterrati nazionali.

Il podio domenicale stavolta arriva dal circuito di motocross di Orbassano (TO), precisamente nella sfida valida il campionato regionale Fmi Piemonte, teatro di gara per il nuovo acquisto stagionale realizzato del team manager Giampiero Scaloni.

Si tratta del biellese Massimiliano Riccio, salito sul secondo gradino del podio nella categoria Veteran Mx1 grazie ad un terzo ed un secondo posto nelle manche di giornata.

Per via del lungo stop a causa del Covid 19, Riccio nelle settimane scorse, vissute in quarantena a ridosso di una delle zone italiane più colpite dal virus, per forza maggiore ha dovuto rinunciare a molte sessioni di allenamento su pista, non riuscendo così ad esprime in pieno la propria potenza fisica a bordo dell’Husqvarna 450 a quattro tempi. Un elemento, quello del vigore agonistico, che senza dubbio sarà più marcato ed evidente a fine luglio, momento in cui il piemontese si presenterà ai cancelletti di partenza del rinomato Campionato Italiano. 

Dalle gare ufficiali alle dinamiche per giungervi a pieno regime. Sabato scorso infatti, ad Esanatoglia (MC) primo allenamento dopo l’infortunio alla spalla per Michele Pierucci, in una sessione sterrata trascorsa in compagnia dell’asso della velocità, il ternano Danilo Petrucci, da poco protagonista del passaggio dalla Ducati alla Ktm niente meno che nel Moto Mondiale.

E per rimanere sull’asfalto, ulteriore passaggio dai risvolti internazionali, dai circuiti a tinte tricolori alle suggestive sfide oltre confine. Alessandro Zaccone, riminese classe 1999,  da due settimane si è trasferito in Spagna, precisamente a Barcellona, per completare gli ultimi test in vista della partenza del Moto Mondiale classe E (moto a propulsione elettrica) e per la prima gara del campionato Cev Moto 2, in calendario per martedì 7 luglio sul prestigioso circuito portoghese dell’Estoril.

 

Fotogallery

Pierucci al fianco all’asso della velocità Petrucci sulla pista di Esanatoglia

Nella serie, un frame di Zaccone durante i test sull’asfalto di Barcellona, un dettaglio del casco griffato Red Racing ed il riminese rientrato ai box

 

Articolo correlato: 

Red Racing di nuovo in pista, il rombo dei motori oltre il Covid 19


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X