facebook twitter rss

Masini: ”Sutor completata nel
roster, ora parola al campo”

SERIE B - Il direttore generale calzaturiero, al termine della costruzione della squadra, getta l'occhio sulla partente stagione sportiva. "Giocatori scelti direttamente dall'allenatore", le parole del dirigente nel commentare un collettivo a mixare elementi esperti con giovani di prospettiva
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – La squadra è stata costruita, il roster ha una bella affinità tra giocatori esperti e altri che hanno voglia di crescere.

Adesso, con l’avvio della preparazione, sarà il campo a parlare della nuova Sutor Basket che ha tanta voglia di stupire nel prossimo campionato di serie B.

Il direttore generale Andrea Masini (foto) esterna dunque i propri umori al termine della formazione del roster 2020/21 direttamente dai canali ufficiali societari.

 

Direttore, che sensazioni sta vivendo in questo momento?

“Sicuramente positiva e di grande entusiasmo. Con il coach Marco Ciarpella abbiamo costruito una squadra molto giovane, motivata, che potrà sopperire in certe situazioni ad un pizzico di inesperienza. Ho cercato di soddisfare il più possibile l’allenatore che ha fatto le sue scelte e le sue richieste, come società ci siamo voluti però attenere al budget che avevamo a disposizione. Insieme a Marco Ciarpella il lavoro è stato svolto in sintonia, anche se ci siamo conosciuti da poco e questo lo ritengo importante. Sono soddisfatto”.

 

Sono stati raggiunti gli obiettivi che vi eravate prefissati?

“Sì perché i giocatori che sono arrivati sono stati richiesti espressamente dall’allenatore. Chiaramente qualcuno era il primo della lista, altri no, devo però dire che quelli che sono arrivati non sono dei rincalzi anzi, sono stati scelti dal coach. Noi come società abbiamo avallato le sue richieste. I ragazzi non vedono l’ora di iniziare ad allenarsi perché il campo manca a tutti”.

 

Che stagione sarà quella che inizierà il prossimo 10 ottobre con la Supercoppa?

“Credo Che all’inizio sarà una situazione particolare soprattutto nelle sfide di Supercoppa con Ancona, Jesi e Senigallia visto che si giocheranno a porte chiuse. Reputo queste gare di post season un test probante in vista dell’inizio del campionato che ci sarà il 15 novembre. Mi auguro che quando inizierà il torneo di serie B si possa avere anche il pubblico perché per noi rappresenta il sesto uomo in campo. Vogliamo figurare bene su tutti i campi e prenderci le soddisfazioni che Montegranaro merita”.

 

Come giudica il nuovo girone in cui è stata inglobata la Sutor?

“Non ho ancora capito come sono stati costruiti questi gironi e che criteri sono stati usati. Però, in base alla mia esperienza non è mai facile accontentare 64 società. Quest’anno è capitato ciò con trasferte lontane e tanti chilometri da percorrere. Non ne dobbiamo fare un dramma ma va cercato a livello societario di ottimizzare i costi, sempre accontentando lo staff che è quello che va in campo e i giocatori. Sarà un girone molto difficile perché le squadre del nord sono attrezzate però, ripeto che la Sutor quest’anno farà molto bene perché è stato costruito un roster importante senza dimenticarci che disputiamo il terzo campionato nazionale. Sono molto fiducioso”.

 

Cosa possiamo dire ai tifosi gialloblù?

“Che li aspettiamo, nel limite del possibile per sostenerci. Ci stiamo organizzando con l’ufficio marketing per risolvere le problematiche legate al Covid 19 con tante novità e fare in modo che tutti possano vedere all’opera la Sutor Basket Montegranaro. Dateci fiducia, la società, nel riconfermare il campionato di serie B ha fatto una grande cosa, sono convinto che la squadra allestita vi farà innamorare. Abbiamo cercato di fare il massimo, tra poco inizierà la preparazione e noi saremo sempre attenti a supportare tutto lo staff”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X