facebook twitter rss

Si è deciso ai calci di rigore il
primo Trofeo Solettificio Tris

CALCIOTTO - Tempi regolamentari chiusi a reti bianche, decisivo l'errore dal dischetto dei giornalisti, a spianare la strada alla vittoria dei carabinieri. L'amministratore dell'azienda montegranarese, Maurizi: "Il vero successo è transitato per i valori dello sport e dell'amicizia. Tutto si è svolto con sano agonismo e nel pieno rispetto delle dovute prassi anti Covid"
Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri festanti dopo i calci di rigori. A loro il primo Trofeo Solettificio Tris

FERMO – Grande partecipazione e sano agonismo sportivo al primo Trofeo Solettifcio Tris, che ha visto la disputa di una gara di calciotto presso il Tec Stadium Moretti di Civitanova Marche (MC) e ha premiato ai rigori i Carabinieri di Fermo, ad avere la meglio contro i Giornalisti del Fermano.

L’insolito zero a zero al termine dei settanta minuti di partita, diretta da Joris Verrucci del Gruppo Arbitri Marche, ha messo in mostra grande equilibrio e correttezza, fino alla lotteria dal dischetto che ha stabilito la vincitrice.

L’evento, presentato dalla giornalista Silvia Remoli, ha visto la presenza a bordo campo del main sponsor Andrea Maurizi, rappresentante del Solettificio Tris, che accompagnato dal socio e fratello Mauro e dall’altro socio Roberto Prioretti, ha contribuito con entusiasmo alla riuscita della splendida giornata di sport.

Per l’azienda di Montegranaro si è trattato dell’ennesimo, ora simbolico, atto messo sul piatto contro la pandemia, considerando le massicce donazioni di mascherine effettuate nei mesi scorsi tra le provincie lombarde di Bergamo e Brescia, cuore italiano del problema, ed i contemporanei medesimi omaggi realizzati a favore della Croce Gialla veregrense, della Croce Verde civitanovese e delle relative municipalità, con i preziosi precetti sanitari consegnati nelle mani dei rispettivi sindaci.

La selezione dei Giornalisti del Fermano prima del calcio d’inizio avvenuto sabato scorso alle 18.00

“Per la Polisportiva Sport Communication è stato un onore essere la padrona di casa – afferma il presidente Emanuele Trementozzi -, spero che eventi del genere possano ripetersi nel tempo, viste le componenti di amicizia e socialità che si registrano ogni volta. Rinnoviamo i complimenti a Giornalisti e Carabinieri che, fuori dallo straordinario lavoro svolto quotidianamente sul territorio, in campo hanno dato battaglia e reso l’evento indimenticabile“.

“Il Covid non ha fermato la nostra voglia di sport – il commento a fine gara di Andrea Maurizi -. Purtroppo per via delle dovute ed improrogabili accortezze da mettere in campo senza sconti contro il Coronavirus ancora non è liberamente concesso ad appassionati di calcio, o altre discipline, di godere dello spettacolo sportivo a bordo campo. Per quanto allestito con il nostro trofeo invece abbiamo unito tutto: precetti sanitari, amicizia, calcio e socialità. Per quello che ci riguarda siamo a disposizione per future edizioni della manifestazione a partire, perché no, dalla rivincita tra le stesse categorie che si sono sfidate sabato scorso”.

 

Articolo correlato: 

Arriva il primo Trofeo Solettificio Tris, in campo giornalisti e carabinieri

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X