facebook twitter rss

Campionati Interregionali
Marche-Umbria, la boxe ha
mandato al tappeto il Covid

PUGILATO - Una due giorni a tinte tricolori quella vissuta sul ring allestito all'interno della palestra Coni di Fermo tra il pomeriggio di ieri e quello odierno, il tutto grazie al rinnovato impegno logistico della Nike del presidente Luciano Romanella. Ai vincitori degli incontri il pass per i successivi circuiti Italiani Assoluti
Print Friendly, PDF & Email

Gli organizzatori della giornata sportiva in esame insieme ad alcuni dei vincitori

 

di Paolo Gaudenzi

FERMO – Una due giorni carica di frizzante adrenalina sportiva.

La boxe è riuscita nuovamente a mettere al tappeto il Covid perché, con il rigoroso rispetto delle prassi sanitarie anti pandemia, nel pomeriggio di ieri, sabato, e di quest’oggi, presso la palestra Coni di piazzale Tupini si sono sfidati i portacolori di Marche ed Umbria per le logiche valide il Campionato Interregionale delle due regioni, passaggio che ha fornito ai vincitori di ogni match l’accesso al successivo e prestigioso Campionato nazionale Assoluti,

Il tutto grazie all’importante supporto organizzativo della Nike Fermo del presidente Luciano Romanella, sodalizio lesto ad intercettare, ancora una volta, un appuntamento di caratura nazionale per realizzare così in terra fermana la fase di selezione per l’epilogo stagionale a tinte tricolori.

Con l’accesso consentito ai soli addetti ai lavori, dalle 16.30 di ieri il via delle prime sfide, come al solito a regalare forti emozioni, fino a sentenziare i successi di Antonio Gramaccini su Marco De Pascalis e di Davide Baglioni su Riccardo Mellozzi. A seguire, vittoria anche per Marcello Di Gennaro su Michele Borriello e di Leonardo Pulcini, che si è imposto su Alessandro Albertini.

Sempre sotto gli occhi attenti degli arbitri e commissari Elisa Pecorari, Sauro Di Clementi, Alberto Lupi e Cristian Regi, lo start delle danze si è ripetuto da metà del pomeriggio odierno domenicale, momento caratterizzato dai trionfi di Ario Guerra su Said Yacouba e di Yassine Maski su Elia Gironelli. Per walk over (avversario non presentatosi sul ring) il passaggio alle fasi nazional di Luca Di Loreto, da programma altrimenti a sfidare Leonardo Piangerelli.

Causa r.s.c. (nuovo modo di intendere il vecchio ko tecnico) l’interruzione del confronto tra Ervis Rukaj e Francesco Cacciapuoti, con quest’ultimo ad approdare quindi ai circuiti Assoluti. Stessa positiva sorte in quota ad Eros Seghetti, a battere prima del canonico stop alla fine della terza ripresa Alberto Federico Rosati, avversario colpito duro all’arcata sopraccigliare destra e perciò stoppato inevitabilmente dall’intervento medico.

 

Fotogallery

Il presidente della Nike Fermo, Luciano Romanella ed il presidente della Federazione Pugilistica Italiana, sezione delle Marche, Gabriele Fradeani

Alcuni addetti ai lavori, all’estrema destra il presidente federale del comitato regionale umbro, Nazzareno Mela

Arbitri e commissari a bordo ring, al centro del tavolo la speaker Kristel Talamonti

Le dovute sanificazioni dell’area di sfida tra un combattimento e l’altro

Ed infine alcuni suggestivi momenti dai combattimenti di giornata


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X