facebook twitter rss

Domani la prima del neo mister
Cornacchini sulla panchina della Fermana

SERIE C - Nel recupero contro l'Arezzo (stadio Recchioni ore 15) saranno assenti per infortunio De Pascalis e Boateng oltre al lungodegente Comotto, in aggiunta a Massolo alle prese con il Covid 19
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Bartolomei

FERMO – L’Arezzo ha incassato 29 gol, piu o meno il doppio della Fermana, e diverse volte ha subito vere e proprie imbarcate. Nonostante ciò è un avversario da non sottovalutare perché nelle ultime settimane la squadra toscana si è rinforzata.

La Fermana è in una posizione di classifica ancora rimediabile perché la prima squadra fuori dai play out è 2 punti sopra ai canarini (3 senza considerare la classifica avulsa), pertanto questo doppio turno interno (domani, mercoledì, il recupero con l’Arezzo e poi domenica contro il Ravenna) che la metterà difronte a due dirette concorrenti per uscire dai play out, è fondamentale anche per allontanarsi dall’ultimo posto che è occupato proprio dall’Arezzo che sta a -4 dai canarini anche se i granata hanno una gara in meno da giocare.

Nessuno è in grado di prevedere se e quali novità apporterà il nuovo tecnico allo schieramento e al modo di giocare; può esser fuorviante andare a fare confronti con il Cornacchini allenatore della Fermana di dieci anni fa, sia perché nel frattempo l’ex goleador di Perugia, Piacenza e Fano ha fatto esperienza da trainer (all’epoca era alle prime armi), sia perché quella squadra canarina aveva la maggioranza degli elementi fuori categoria per l’Eccellenza, mentre oggi è il contrario.

Tutto pronto per la prima in Lega Pro di mister Giovanni Cornacchini da allenatore della Fermana, squadra che ha guidato anche nella stagione 2010/11. Un match delicatissimo per la classifica quello che attende i gialloblù quello del recupero contro l’Arezzo in programma domani alle 15 e che andrà in onda non solo su Elevensport ma anche su Sky (canale 252, telecronaca di Daniele Barone). Una grande novità per una gara delicatissima e dal peso specifico altissimo per la Fermana.

Assenti per infortunio De Pascalis e Boateng oltre al lungodegente Comotto, in aggiunta a Massolo alle prese con il Covid 19.

Ecco le prime parole della vigilia di mister Cornacchini e i 24 convocati per il match di domani.

Giovanni Cornacchini in sala stampa a Fermo dieci anni fa

Mister, che gara si aspetta domani?

Affrontiamo un Arezzo che in pratica é stato rivoluzionato. Hanno rifatto la squadra e ora sono un gruppo importante e di categoria. Ma noi sappiamo quello che dobbiamo fare, siamo un bel gruppo e competitivo. Abbiamo fame e siamo pronti a dare il massimo sapendo bene che sarà una gara complicata”.

Come sono andati questi primi giorni con i ragazzi?

L’impatto con il gruppo é stato indubbiamente positivo. Sono tutti dei bravissimi ragazzi, con valori importanti e quindi c’è l’opportunità di lavorare al meglio. Si sono messi subito a disposizione ma non avevo dubbi, il gruppo è veramente sano”.

Se vogliamo è un ritorno al Recchioni: un po’ di emozione ci sarà sicuro?

“Si, è un ritorno al Bruno Recchioni anche se sono passati tanti anni e in un contesto diverso. Difficile dimenticare quella giornata (il riferimento è all’8 maggio 2011, Fermana-Ancona 2-2) ma questa é un’altra storia e una pagina completamente nuova e tutta da scrivere. Andiamo ad iniziare con fiducia e tanta voglia di fare bene”

Ecco i 24 convocati di mister Cornacchini

Portieri: 1 Ginestra, 12 Zizzania e 22 Tantalocchi. Difensori: 2 Manzi, 3 Mordini, 6 Manetta, 13 Esposito, 14 Scrosta, 21 Sperotto, 23 Diop e 24 Rossoni. Centrocampisti: 4 Urbinati, 10 Iotti, 16 Staiano, 19 Grossi, 26 Bigica, 27 Demirovic e 29 Grbac. Attaccanti: 7 Liguori, 9 Cognigni, 11 Neglia, 18 Cremona, 25 Palmieri e 28 Raffini.

 

ARTICOLI CORRELATI

Fermana al lavoro in vista dell’Arezzo

Fermana: esonerato Antonioli, Cornacchini nuovo mister

Piove sulla Fermana e su Antonioli, è ko anche a Modena

Botta e risposta tra Fermana e Matelica, Antonioli forse è salvo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti