facebook twitter rss

Fermana, a Salò servirà
intensità e tanto carattere

SERIE C - Contro i gardesani dell'ex Petrucci in corsa per il vertice della classifica servono le uniche armi che può mettere in campo la squadra canarina: grinta, agonismo, combattività, per portare a casa almeno un punto. Calcio d'inizio domani, sabato 19 dicembre, alle 18.00
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Bartolomei

FERMO – 16° giornata di serie C, anticipata al sabato pomeriggio (calcio d’inizio ore 18.00).

Fermana quintultima, Feralpi Salò quinto, i canarini con 17 gol subiti, i verdeazzurri solo due in più, ma è in attacco che si vede la differenza, con i “Leoni del Garda” che hanno messo a segno 22 gol, più del doppio dei canarini, fermi a quota 9: peggiore attacco dei tre gironi di serie C insieme alla Cavese e di tutti i campionati prof insieme all’Ascoli e all’Entella, in serie B (e alcune hanno giocato anche meno partite).

Ciò significa che la truppa di mister Cornacchini domani deve stare attenta a non prenderle, perché poi recuperare diventa un’impresa. Squadra corta, giocatori e reparti ravvicinati, densità e intensità, agonismo la giusta cattiveria e “fame” sportiva, le uniche armi che i gialloblù possono mettere in campo per poter uscire indenni dal “Lino Turina”. Il coach lo sa bene e lo sa fare bene, perché è stato (ri)chiamato a Fermo proprio per questo. Poi se con una ripartenza uscisse anche il “regalo di Natale” ben venga. Flavio Destro ci ha vinto un campionato di serie D, la salvezza in C è ancora raggiungibilissima.

Tanto noi ce la faremo con le nostre forze” ha scritto sul suo profilo Facebook Ilario Iotti che domani troverà come avversario il suo <fratello> calcistico Andrea Petrucci.

La squadra in mattinata ha svolto la consueta rifinitura per poi salire sul pullman subito dopo pranzo. Sono 24 i calciatori convocati dal tecnico gialloblù: assenti il portiere Samuele Massolo (in fase di recupero dal Covid), gli infortunati Marco Comotto, Donato De Pascalis e Niccolò Bigica oltre a Luigi Liguori e allo squalificato Luca Cremona.

Affrontiamo un match importante e con punti pesanti in palio ma come tutte le sfide che ci attenderanno nel corso della stagione. La squadra ha voglia di fare bene e continuare a mostrare quelle cose buone che sono state messe in campo nei precedenti match – il commento della vigilia di mister Giovanni Cornacchini -. C’è tanto da lavorare ma sappiamo che solo dando il massimo, con estrema intensità potremmo ottenere risultati importanti. Bisogna affrontare ogni sfida al massimo, con la spinta giusta e con la voglia di essere intensi e desiderosi di dare il massimo in ogni momento della gara”.

“La Feralpi? Sappiamo di che tipo di avversario si tratta, conosciamo le loro qualità e il loro organico, indubbiamente tra i migliori dell’intero girone. Andiamo però in campo concentrandoci soprattutto su noi stesso, mantenendo i nostri principi che sono quelli della compattezza, dell’attenzione e della voglia di andare sempre a fare risultato in ogni gara. Lo spirito deve essere sempre quello, abbiamo molto da lavorare, con forza e decisione – ha concluso il tecnico -. Ma il gruppo c’è e ha una grande voglia di fare, mettendosi a disposizione e lottando in ogni momento. Dobbiamo essere gruppo e lavorare di squadra, i nostri risultati passano tutti da qui”.

I convocati. Portieri: 1 Ginestra, 12 Zizzania e 22 Tantalocchi. Difensori: 2 Manzi, 3 Mordini, 6 Manetta, 13 Esposito, 14 Scrosta, 21 Sperotto, 23 Diop e 24 Rossoni. Centrocampisti: 4 Urbinati, 8 Labriola, 10 Iotti, 16 Staiano, 19 Grossi, 27 Demirovic e 29 Grbac. Attaccanti: 9 Cognigni, 11 Neglia, 17 Boateng, 25 Palmieri, 28 Raffini e 31 Intinacelli

 

Ilario Iotti in azione domenica scorsa contro il Ravenna

 

La festa al triplice fischio della sfida contro i giallorossi romagnoli

 

 

 

 

ARTICOLI CORRRELATI

Cornacchini: ”Sarà una Fermana basata sull’intensità”

Fermana di nuovo al lavoro, nel mirino la sfida contro il FeralpiSalò

FeralpiSalò-Fermana, slitta il calcio d’inizio

La Fermana rivede la luce, il Ravenna è ko

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti