facebook twitter rss

Vittoria di Roseto, il day after:
punti ed entusiasmo in casa Sutor

SERIE B - Il primo successo di stagione, messo a segno all'interno del PalaMaggetti, viene commentato dai protagonisti diretti della domenica a tinte gialloblù. Gallizzi, Cipriani e coach Ciarpella ripercorrono le tappe del primo hurrà di campionato
Print Friendly, PDF & Email

 

MONTEGRANARO – Una vittoria che ci voleva per muovere, finalmente, la classifica e per il morale di un gruppo straordinario, che è riuscito con il cuore a superare un ostacolo davvero arduo.

La Sutor Basket ha sbancato il PalaMaggetti di Roseto è lo ha fatto giocando una gara straordinaria, sempre sul pezzo trovando le giuste soluzioni in ambedue i lati del campo. Stavolta, il gruppo ha risposto bene alle sollecitazioni dell’allenatore anche quando Roseto ha messo la testa avanti nel secondo periodo, o come è accaduto nel finale concitato, con gli abruzzesi in piena rimonta. La vittoria muove la classifica, il successo però porta in dote un bel salto di qualità effettuato dalla giovane truppa di Marco Ciarpella e con esso anche la convinzione che questa è una squadra pronta a giocarsela sempre con tutti.

Ezio Gallizzi ha realizzato gli ultimi quattro punti dell’incontro, senza paura o timori attaccando il ferro contro giocatori più esperti. “E’ stata una partita molto difficile contro un avversario – ha detto Ezio Gallizzi – che ambisce alla categoria superiore. Abbiamo svolto una dura settimana di lavoro e alla fine ci siamo meritati questa vittoria. Eravamo molto arrabbiati dopo la sconfitta patita con Civitanova, siamo stati bravi in pochi giorni a mettere da parte quel passo falso ed a concentrarci per la sfida di Roseto, e alla fine sono molto contento di questo primo successo stagionale”.

Il miglior marcatore della partita è stato Leonardo Cipriani, il giovane talento di Pistoia ha messo a segno 22 punti tirando con oltre il 63% stabilendo tra l’altro il suo record personale in serie B. “Quando Roseto è tornato a meno 1 – ha detto Cipriani – non è stato facile gestire la partita, ma a differenza delle altre gare, siamo rimasti sul pezzo continuando a fare le nostre cose e grazie anche ad un pizzico di fortuna abbiamo portato a casa questa vittoria. Nel finale punto a punto qualche fantasma è riemerso nei nostri ricordi però, fortunatamente è andato tutto bene”.

Soddisfatto anche il coach Marco Ciarpella perché finalmente è arrivato il primo sorriso stagionale. “Abbiamo dimostrato di essere vivi – ha detto Ciarpella –, e che questo è un campionato dove bisogna stare sempre pronti a portare via i punti agli avversari. Roseto è una squadra forte che probabilmente sarà in grado di raggiungere i propri obiettivi. Non vedo l’ora di giocare una partita ufficiale al completo, questo è un torneo dove tutti possono vincere con gli avversari e la Sutor lo ha dimostrato sempre senza mai mollare o prendere imbarcate. Speriamo che questa vittoria ci dia fiducia per la partita di domenica prossima”.

 

Articoli correlati: 

Sutor corsara a Roseto, pronostico ribaltato con la prima vittoria di stagione

Tradizione sportiva e storia sociale, la Sutor Basket ha una nuova casa

Sutor, al PalaMaggetti per sovvertire il pronostico

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti