facebook twitter rss

“Da lui solo inutili allarmismi
e contraddizioni, i cantieri vanno avanti”,
la replica di Pasquali a Marcotulli

PORTO SANT'ELPIDIO - La capogruppo Pd: "Mentre Marcotulli è impegnato in Consiglio comunale a offendere la maggioranza o a puntare il dito contro ogni singolo lavoro pubblico, i cantieri degli asfalti e del lungomare procedono speditamente, così come i sopralluoghi nelle scuole"
Print Friendly, PDF & Email

Annalinda Pasquali

“Ringraziamo Marcotulli perché col suo sentenziare rilancia l’attenzione sui lavori pubblici in atto e sui finanziamenti ottenuti. Ci spiace, però, che abbia e diffonda un’idea negativa della città, dove le scuole pubbliche sono pericolanti, dove la manutenzione del lungomare, degli asfalti o del verde sono considerate rattoppi. Se lo scopo delle sue continue polemiche è quello di essere alla ribalta ci sta riuscendo bene, vista la quantità di comunicati e interviste che rilascia, ma, oltre all’immagine negativa che diffonde, crea allarmismi inutili tra i cittadini, come quando parla di mancata sicurezza degli edifici scolastici, oppure quando crea confusione sulle azioni di difesa della costa, sostenendo, in tempi differenti, interventi diversi: prima chiede di tagliare il pennello sul litorale nord, poi di mantenerlo”. E’ la replica del capogruppo Pd in Consiglio, Annalinda Pasquali, al suo omologo FdI Giorgio Marcotulli che ha puntato l’indice contro il modo in cui l’amministrazione ha annunciato il bando per lavori sulla sicurezza nelle scuole e su quelli sul lungomare sud.

“Sui cubi di cemento e le radenti messe a difesa degli stabilimenti balneari il capogruppo aveva tuonato contro, quando il sindaco le fece porre, assumendosi ogni responsabilità di intervento sul demanio, e, anche in quell’occasione, le giudicò ‘rattoppo’; adesso che il suo consigliere regionale esce propagandisticamente con una locandina dove parla di ‘promessa mantenuta’, a seguito di 200.000 euro per le radenti, già presenti nel bilancio regionale e attribuibili alla precedente giunta, le radenti – incalza la Pasquali – vanno bene. Se vogliamo parlare di finanziamenti per le opere pubbliche e gli sembrano pochi i 65.000 euro, voglio ricordare a Marcotulli il milione di euro ottenuto per la riqualificazione del parco e del giardino di villa Baruchello. Certo, si può sempre fare di più e meglio, perché, come si dice ‘chi fa sbaglia, chi non fa non sbaglia mai’ e critica, però vorrei ricordare al collega due cose: la prima è che rispetto al numero esiguo di personale impiegato negli uffici, inferiore rispetto ad altri Comuni meno popolosi del nostro, abbiamo una elevata progettualità; in secondo luogo, in questi anni abbiamo ricevuto anche ‘qualche spicciolo’, mi si consenta l’ironia, per aver partecipato a bandi regionali e nazionali nell’ambito delle politiche giovanili e della cultura. Ma siccome queste ultime sono considerate le ancelle dell’attività amministrativa, per la scarsa visibilità che hanno, credo che non ne sia informato o, mi auguro, ne sia stato soddisfatto, dal momento che non le include nelle sue esternazioni.
Adesso attendiamo quali saranno i nuovi bandi e i nuovi finanziamenti che verranno predisposti dal nuovo esecutivo regionale e poi parleremo delle risorse che ci saranno a disposizione. Di sicuro, mentre Marcotulli è impegnato in Consiglio comunale a offendere la maggioranza o a puntare il dito contro ogni singolo lavoro pubblico, i cantieri degli asfalti e del lungomare procedono speditamente, così come i sopralluoghi nelle scuole. Però, vista la frequenza della presenza di Marcotulli sulla stampa, siamo sicuri che si esprima a nome di tutti i suoi elettori e non a titolo personale?”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti