facebook twitter rss

Sutor, contro Senigallia per vincere a tutti i costi

SERIE B - Dopo le cadute al nord, contro Padova e Vicenza, a caratterizzare l'approccio alla seconda fase ad orologio, i calzaturieri sono attesi domani, alle 18.30 all'interno della Bombonera, per affrontare l'ostacolo GoldenGas. Serve un successo per alimentare le speranze di centrare la salvezza diretta
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della sfida interna di stagione vinta al cospetto di Teramo

MONTEGRANARO – Si torna in campo con la voglia di vincere per sperare ancora nella salvezza diretta.

Domani, sabato 3 aprile, alle ore 18.30, la Sutor Basket affronterà tra le mura amiche la Goldengas Senigallia in una gara che vale tanto nella corsa salvezza di entrambe le compagini.

Gli ospiti a scendere in terra veregrense hanno giocato la prima fase nel girone C1, quello tra venete e friulane, ha conquistato sei successi che al momento gli hanno portato in dote 12 punti in classifica. In questa seconda fase ad orologio ancora non ha esordito, lo farà domani contro la Sutor in una partita importante a questo punto della stagione. Nella prima parte della stagione, in trasferta, Senigallia ha vinto tre partite, tutte in volata con Monfalcone, Mestre e Guerriero Padova. La squadra è allenata da Riccardo Paolini che può contare su tante buone individualità costruite dall’esperienza e la gioventù dei suoi giocatori.

La Sutor, come reso noto in settimana, ha inserito in questa settimana nel proprio roster il centro di 205 cm Leonardo Marini (vedi tra gli articoli sotto correlati), un giocatore certo che darà una mano sotto i tabelloni e non solo. E proprio con il nuovo arrivato abbiamo provato a fare il punto della situazione.

Marini, come sta vivendo questa nuova esperienza con la Sutor?

“Bene, e cercherò di dare una mano ai miei compagni di squadra. Ho trovato un ambiente sereno pronto a ripartire nel miglior modo possibile che ha voglia di guardare avanti senza voltarsi indietro. In questo momento, per raggiungere il traguardo prefissato, è meglio pensare di partita in partita”.

Che idea si è fatto della Goldengas Senigallia?

“Ci ho giocato contro in una amichevole nel mese di dicembre, quando ero a Cesena, e devo dire che si tratta di una ottima squadra che può contare sull’esperienza di Pierantoni e Pozzetti. Giocano molto aperti sfruttando le doti di Gurini e Peroni, proprio per questo motivo dovremo essere bravi a bloccare quello che è il loto gioco perimetrale e cercare di lavorare bene sotto canestro”.

Per sperare ancora nella salvezza diretta domani bisognerà vincere, quanto sarebbe importante questo eventuale successo in chiave salvezza?

“Direi moltissimo, considerando che al momento Senigallia ci precede di due punti in classifica. Vincendo, li appaieremo e allo stesso tempo saremo davanti per via dello scontro diretto. Faremo di tutto per conquistare i due punti in palio”.

Notiziario – La Sutor si presenta alla sfida ancora con il dubbio dell’utilizzo del suo lungo Gianluca Tibs che continua ad avere problemi al braccio. Per il resto tutti sono abili e arruolati. ArbitriDiego Secchieri di Venezia e Alessandro Frigo di Montagnana (Padova).

 

Articolo correlato:

Sutor, il rinforzo nel pitturato è Leonardo Marini

Nuova amarezza Sutor, a Vicenza arriva la seconda sconfitta della fase ad orologio


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti