facebook twitter rss

Colluttazione ‘in tre round’, due giovani denunciati e sanzionati dalla Polizia

PORTO SAN GIORGIO - Al termine degli accertamenti diagnostici, entrambi i giovani sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale ed uno anche sanzionato per lo stato di evidente ed elevata ubriachezza
Print Friendly, PDF & Email

 

La Polizia intervenuta in viale della Vittoria

Solo l’elevata professionalità degli agenti della Volante della Polizia di Stato ha consentito che le lesioni riportate nel corso di una violenta lite tra due giovani di circa 20 anni, residenti nel Fermano, non avesse conseguenze fisiche gravi per i due contendenti.

Come già riportato da Cronache Fermane, nella prima sera di sabato scorso, poco prima delle 20, è stata segnalata alla Questura, sul numero di emergenza 112, una violenta lite in corso tra due soggetti nei pressi di piazza Silenzi, lungomare Gramsci centro, a Porto San Giorgio.

Subito giunti sul posto, i poliziotti hanno individuato sulla spiaggia e proceduto a dividere i due litiganti acquisendo le prime informazioni in merito alle cause dello scontro ma, per l’animosità riscontrata in entrambi, ancora una volta le dichiarazioni dei due giovani portavano ad accusarsi a vicenda del motivo scatenante la lotta. Un testimone degli eventi ha raccontato ai poliziotti che prima dell’arrivo della Volante altri soggetti avevano partecipato allo scontro, ma si erano ormai allontanati.

Calmati gli animi e poiché nessuno dei fermati aveva manifestato l’intenzione di procedere penalmente contro l’altro e non necessitavano di soccorso sanitario, solo dopo che i due si erano allontanati su strade diverse, la pattuglia ha ripreso l’attività di controllo del territorio, restando comunque nelle vicinanze per evitare ulteriori gesti ritorsivi.

“Infatti, verso le 20.45, un’altra segnalazione al 112 ancora di una violenta lite, questa volta in viale della Vittoria. Raggiunto in poco tempo il luogo indicato, gli agenti – la ricostruzione dei fatti fornita dalla Questura – giusto il tempo di scendere dalla vettura di servizio, hanno notato che si trattava degli stessi soggetti del precedente intervento e che uno dei due, dopo aver colpito, con un pugno, la testa del contendente, aveva perso l’equilibrio cadendo a terra. Il ragazzo colpito, con foga e la rabbia, ha tentato di sferrare un calcio in direzione della testa dell’altro disteso sull’asfalto ma uno dei poliziotti, con estrema prontezza di riflessi, è riuscito a frapporre la propria gamba sulla traiettoria del colpo, evitando che raggiungesse il volto del destinatario. Incuranti della presenza degli operatori della Polizia, i due hanno ulteriormente continuato a cercare lo scontro fisico, opponendo una strenua resistenza anche nei confronti dei poliziotti, ma all’arrivo della seconda Volante gli agenti sono riusciti con non poca fatica a bloccare definitivamente i litiganti. Tramite il 112, il personale della Polizia di Stato ha richiesto l’intervento dell’ambulanza (della Croce azzurra di Porto San Giorgio, ndr)che ha accompagnato uno dei due giovani, il più ubriaco, presso l’ospedale di Fermo mentre il secondo, senza lesioni apparenti, è stato trasportato anche lui in ospedale dalla Volante. E al pronto soccorso dell’ospedale i due soggetti hanno ulteriormente proseguito nel tentativo di scontarsi fisicamente e gli operatori hanno faticosamente dovuto più volte calmare gli animi anche con l’ausilio del personale sanitario. Al termine degli accertamenti diagnostici, entrambi i giovani sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale ed uno anche sanzionato per lo stato di evidente ed elevata ubriachezza. L’intervento celere e professionale della Volante è stato determinante per evitare che il violento litigio potesse avere esiti molto gravi per i due soggetti in considerazione della pervicacia dimostrata con la complicità dello stato di ebbrezza”.

Parapiglia in viale della Vittoria, interviene la Polizia: due giovani soccorsi dalla Croce Azzurra


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti