facebook twitter rss

Scappano dopo gli incidenti: scovati dai carabinieri, sul fronte anti-Covid 5 sanzioni

INDAGINI condotte dai carabinieri della stazione di Pedaso. Sul fronte anti-Covid in azione i carabinieri di Porto Sant'Elpidio, Montegranaro e Monterubbiano
Print Friendly, PDF & Email

Ancora indagini in tempi record da parte dei carabinieri della compagnia di Fermo guidata dal tenente colonnello Nicola Gismondi: rintracciati tre automobilisti “che, a seguito di sinistro stradale, si sono dati alla fuga, sottraendosi agli obblighi previsti dall’art. 189 del codice della strada, con la denuncia per uno di loro. E cinque le persone sanzionate in via amministrativa per violazioni sulla normativa Anticovid”. E’ quanto fanno sapere, appunto, dalla compagnia dell’Arma di Fermo

“Il primo maggio, a Pedaso, i carabinieri della locale stazione, coordinati dal luogotenente Salvatore Marra – spiegano dalla Compagnia – sono intervenuti su un incidente stradale con ferito, in cui è rimasto coinvolto un motociclista di circa 40 anni di San Benedetto del Tronto, il quale è stato tamponato da un’utilitaria che percorreva la strada statale 16, nella stessa direzione di marcia.
Il violento urto ha fatto rovinare a terra il motociclista, mentre il conducente dell’auto, anziché fermarsi e prestare soccorso al motociclista ferito, si è dato alla fuga facendo immediatamente perdere le proprie tracce. Sul luogo i militari avevano eseguito i rilievi tecnici; poi, grazie alla meticolosa ricostruzione del sinistro, hanno identificato l’automobilista fuggiasco, nella persona di un ragazzo di circa 30 anni di Moresco, conducente del veicolo in fuga, che aveva anche omesso di soccorrere il motociclista rimasto ferito.
Il giovane è stato pertanto denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Fermo, per fuga a seguito di incidente stradale con danni a persone, con conseguente omissione di soccorso.
Contestualmente è stato avviato a suo carico il procedimento amministrativo per la sospensione della patente di guida da parte del Prefetto di Fermo. Inoltre, sempre i carabinieri di Pedaso, all’esito di specifici accertamenti condotti in occasione di altri due incidenti stradali, fortunatamente con soli danni a mezzi, hanno rintracciato e sanzionato in via amministrativa, ai sensi dell’art. 189 del codice della strada, altri due automobilisti responsabili di fuga a seguito di incidente con soli danni a mezzi.
Il primo, alla guida della sua auto, ha tamponato un altro veicolo lungo la ss. 16 di Pedaso. Nel momento dello scambio dei dati con la controparte, si è però dileguato, facendo immediatamente perdere le sue tracce. Il secondo è entrato in collisione con un altro veicolo che procedeva nel senso di marcia opposto. E anziché fermarsi per lo scambio dei dati con la controparte, ha deciso di allontanarsi sottraendosi agli obblighi sempre in base all’art. 189 del codice della strada”.

Continuano ovviamente anche i controlli per la prevenzione della diffusione della pandemia da Covid-19. Infatti, nella giornata di ieri, i carabinieri fermani hanno eseguito 21 verifiche in esercizi pubblici e commerciali, oltre ad ispezioni in parchi, giardini pubblici, ed altri luoghi di assembramento. sono stati sottoposti ad identificazione complessivamente 291 persone, di cui 5 sanzionate in via amministrativa, per violazione alla vigente normativa anticovid.
Nello specifico, a Porto Sant’Elpidio, gli uomini della locale stazione carabinieri, coordinati dal luogotenente Corrado Badini, hanno sanzionato tre persone perché passeggiavano oltre le 22 in assenza di valide motivazioni. Anche a Monterubbiano, i carabinieri della locale stazione, coordinati dal luogotenente David Falconieri, hanno sanzionato un soggetto che a piedi passeggiava in paese, oltre l’orario consentito, in assenza di una plausibile motivazione.
Infine, a Montegranaro, i carabinieri di quel comando, agli ordini del luogotenente Giancarlo Di Risio, hanno proceduto in via amministrativa nei confronti di un soggetto che gironzolava in paese, a bordo della propria auto, oltre le 22 senza alcun motivo. Anche nei prossimi giorni, proseguiranno altri servizi specifici, in particolare finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio in genere.

Incidenti lungo la ss16 e sul lungomare, soccorsi due motociclisti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti