facebook twitter rss

Campionato Primavera, blitz della Fermana in casa del Teramo

CALCIO - Un gol di Santilli allo scadere del tempo regolamentare regala la soddisfazione da tre punti ai giovani gialloblù di mister Mercanti
Print Friendly, PDF & Email

TERAMO – Impresa esterna della Fermana, che piazza il colpo da tre punti sul terreno di una big come il Teramo, con un gol nel finale di gara da parte di Santilli.

Prestazione intensa e gagliarda per la squadra di mister Mercanti, in un match che ha avuto come antipasto il saluto che le due squadre hanno voluto dedicare al tecnico Cetteo Di Mascio, aggredito il giorno prima proprio negli uffici del “Bonolis”.

IL TABELLINO

TERAMO 0: Petricca, Petrucci (85′ Maffione), Romanucci, Di Nisio (85′ Lombardi), Tirabassi, Furlan, Scipioni (46′ Liberati), Ambanelli, Cvetkovs, Ferroni (46′ Tomety), Galassi (61′ Corsini). A disp. D’Ambrosio, Angelini, Sciarretta, Carrozzino, Fall, Coia, Surricchio. All. Stella

FERMANA 1: Fatone, Diouane, Danto, Malara, Alteri (89′ Costantini), Del Rosso (76′ Tarulli), Ley, Marini, Sciamanda (70′ De Carolis), Santilli (89′ Germani), De Dominicis. A disp. Tolomeo, Mammalucco, Markiewick, Ponzielli, Fiorista. All. Mercanti

ARBITRO: Amatangelo di Sulmona

RETI: 84′ Santilli (F)

NOTE: Ammoniti Ferroni, Cvetkovs, Alteri, Ley e Fatone

LA CRONACA

Pochi minuti e prima occasione con Santilli, che cerca l’eurogol dalla distanza, mira sbagliata di pochissimo. Fermana che prova ad insistere tenendo il pallino del gioco ma il primo sussulto locale arriva al 21′ con Cvetkovs che calcia da fuori, ma Fatone è attento e blocca la sfera.

Fermana che non smette di tenere alto il pressing gestendo bene la manovra, ma al 32’ ci provano i locali: Galassi, ben servito da un ispirato Cvetkovs, conclude di poco a lato. Lo stesso numero nove locale fa da torre per Scipion, anticipato in uscita da Fatone. Primo tempo che si chiude a reti inviolate. Ripresa che si apre con qualche novità per il Teramo ma è la Fermana ad essere pericolosa: bomba di Santilli disinnescata bene da Petricca, sulla respinta Sciamanda spara alto mancando il tap-in vincente.

Alteri su punizione, poco dopo, manda alto da posizione favorevole. Passano i minuti e aumenta anche l’agonismo fra le parti, fioccano io cartellini. Marini ci prova dalla distanza con poca fortuna mentre al minuto 69 Corsini spreca per i locali un ottimo invito di Romanucci. Proprio nei dieci minuti finali la Fermana piazza la stoccata vincente: Santilli sfrutta al meglio un’incertezza locale tra Petricca e Furlan, depositando in rete il vantaggio. Teramo che cerca di spingere per il pare ma in contropiede De Dominicis chiama all’intervento prodigioso l’estremo locale che evita il raddoppio. Al triplice fischio festa per i gialloblù per un successo pesante e di prestigio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti