facebook twitter rss

Candidori: “Partono i lavori per le sale studio del nuovo Buc, ne sono orgoglioso”

FERMO - Il consigliere comunale indipendente di maggioranza: "In questi primi mesi di esperienza amministrativa per gli studenti più spazi e più orari: questo è un aspetto che personalmente mi rende orgoglioso ovvero quello di poter contribuire ad un lavoro di squadra di questa maggioranza, ma d’altro canto è anche un riflesso della presenza di giovani rappresentanti all’interno dell’amministrazione
Print Friendly, PDF & Email

Edoardo Candidori

“Oggi hanno inizio i lavori per la creazione delle sale studio del nuovo Buc esattamente di fronte ai precedenti locali in via dell’Università. Il recupero di questi spazi è solo una parte di un piano che l’Amministrazione sta predisponendo e portando avanti per migliorare l’accessibilità della città agli studenti, siano essi delle superiori che delle facoltà universitarie presenti in città, peraltro sempre più frequentate”. E’ quanto annuncia, senza nascondere soddisfazione, il consigliere comunale Edoardo Candidori, del gruppo consiliare indipendente dopo aver di recente lasciato la sua formazione Non Mi Fermo ma restando, comunque, in maggioranza.

“Questo percorso, grazie al grande impegno ed alla sensibilità dei due assessori Ingrid Luciani e Micol Lanzidei e dei rispettivi uffici (lavori pubblici e cultura), è partito con l’accoglimento alcuni mesi fa, di una proposta che proveniva da molti ragazzi fermani e che ho provato a rilanciare: l’ampliamento dell’orario della biblioteca con il tempo continuato tra mattina e pomeriggio. Ora inizia il percorso, invece, di ampliamento fisico delle postazioni studio: il recupero di nuovi locali per il Buc come detto in primis e poi lo stanziamento dell’ultimo stralcio di lavori per tornare a fruire le stanze della ex emeroteca (o ex esattoria) esattamente con entrata sotto il tunnel dell’orologio”.

“Un posto che – aggiunge il consigliere – tornerebbe a vivere e su cui già si stanno facendo i lavori per la messa a norma e per l’utilizzo tanto per gli studenti quanto per i servizi di biblioteca, come ad esempio le aule per la digitalizzazione dei volumi. Con l’ultima variazione di bilancio è stato finanziato il lavoro che porterà ad avere una uscita normativamente agibile, peraltro accessibile per disabili, proprio sul tunnel. Quindi in questi primi mesi di esperienza amministrativa per gli studenti più spazi e più orari: questo è un aspetto che personalmente mi rende orgoglioso ovvero quello di poter contribuire ad un lavoro di squadra di questa maggioranza, ma d’altro canto è anche un riflesso della presenza di giovani rappresentanti all’interno dell’amministrazione. Perché essere giovane, avere ventidue anni, può essere anche una caratteristica che, per quanto rara nella politica attuale, può aiutare a vedere aspetti cittadini da una prospettiva anche un po’ diversa. E questo arricchisce tutti quanti, basta che lo si voglia”.

‘Non mi Fermo’ perde pezzi, il consigliere Candidori sbatte la porta a Torresi e sceglie Calcinaro: qualcosa si muove nella maggioranza fermana

Caso Candidori, Torresi e Non Mi Fermo respingono le accuse: “Ha fatto una scelta che rispettiamo. Ovviamente non riteniamo fondate le sue motivazioni”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti