facebook twitter rss

Serie D, Eccellenza e Promozione: l’analisi della giornata calcistica dei club del Fermano

CALCIO - In quarta serie esordio a reti inviolate per il Montegiorgio, impegnato in esterna in casa dell'Atletico Alto Casertano. Nel massimo circuito dilettantistico regionale amarezze per Sangiustese e San Marco Servigliano, per l'Atletico Porto Sant'Elpidio arriva il punto dal pari interno. Un gradino più in basso ko per Palmense e Futura 96, Monturano Campiglione e Monterubbianese avanti di pareggio
Print Friendly, PDF & Email

L’allenatore del Montegiorgio, il riconfermato dalla passata stagione, Eddy Mengo

di Redazione

 

FERMO – La quarta stagione consecutiva del Montegiorgio in Serie D è iniziata in trasferta, precisamente in casa dell’Atletico Alto Casertano, compagine campana affrontata nel match inaugurale di calendario chiuso a reti inviolate.

Lo zero a zero di giornata è transitato per uno dei marchi di fabbrica, in chiave tattica, utilizzati spesso da mister Eddy Mengo, vale a dire il 4-3-1-2. In porta l’estremo Gagliardini, nel cuore della retroguardia Perini e De Meio, con Diouane e Montanaro terzini e regia in mediana affidata, da prassi, al capitano Omiccioli, sostenuto ai lati dalle mezze ali Rigen e Misin. In avanti, tandem di punte incarnato da Perpepaj e Spagna, con Santoro ad agire sulla trequarti.

Scendendo di una categoria eccoci in Eccellenza, con le dinamiche relative alla disputa della seconda giornata che hanno visto la Sangiustese (collettivo maceratese ma domiciliato sportivamente a Montegranaro) patire per 1-4 in casa della Vigor Senigallia. Pareggio a reti inviolate nella prima interna dell’Atletico Porto Sant’Elpidio, per un nulla di fatto al triplice fischio della sfida disputata contro il Fabriano Cerreto. Tra le mura amiche anche l’impegno del San Marco Servigliano, battuto però dal blitz corsaro della Jesina, a passare in terra fermana per 0-1 grazie alla rete di Jachetta.

In Promozione si registra la sconfitta della Palmense, maturata sul fondo di gioco dell’Aurora Treia, con il 2-1 in favore dei maceratesi. Per gli ospiti rete di Negretti. Metaforico derby tra collettivi delle terre confinanti a palesarsi nuovamente con il 2-0 inflitto, in casa, dalla Maceratese alla Futura 96 di Capodarco. 1-1 il risultato dell’incontro disputato invece tra Monterubbianese ed Atletico Centobuchi, con realizzazione domestica messa nel sacco piceno da Di Nicolò. Altro pari, ma per 2-2, a chiudere la panoramica sulle sorti di giornata del restante collettivo fermano, vale a dire il Monturano Campiglione, ad impattare sull’ostico campo del Potenza Picena grazie alle reti di Petruzzelli e Moretti, pedine a disposizione di mister Adolfo Rossi.

 

Articolo correlato: 

Eccellenza Marche al via, amarezze per San Marco ed Atletico


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti