facebook twitter rss

“Mettendo in giro certe voci il centrodestra è autolesionista”, Petracci (FI) diserta la riunione di coalizione

PORTO SAN GIORGIO - L'esponente azzurra è un fiume in piena: "Ho sentito dire che nella nostra coalizione non disporremmo di una figura adeguata per la candidatura a sindaco. E' veramente grave che qualcuno del centrodestra denigri lo stesso centrodestra. Questo è autolesionismo. Qui si va a screditare le persone. E questo lo reputo assolutamente inaccettabile"
Print Friendly, PDF & Email

Alessandra Petracci

“Sono a dir poco indispettiva dalle voci trapelate in queste ultime ore sul fatto che all’interno del centrodestra, messe in giro magari proprio da qualcuno di centrodestra, non ci siano persone adeguate a guidare la città”. Alessandra Petracci è furiosa. Alle 21 avrebbe dovuto prendere parte alla riunione di centrodestra per decidere la strategia da adottare in vista dell’appuntamento elettorale che attende Porto San Giorgio la primavera prossima. E invece a quell’ora è da tutt’altra parte. E non ha alcun problema a spiegare il motivo della sua defezione.

“Ho sentito dire che nella nostra coalizione non disporremmo di una figura adeguata per la candidatura a sindaco. E’ veramente grave che qualcuno del centrodestra denigri lo stesso centrodestra. Questo è autolesionismo. Qui si va a screditare le persone. E questo lo reputo assolutamente inaccettabile. Ecco perché ho deciso di non partecipare alla riunione di questa sera. Quattro anni fa tutto il centrodestra è venuto da me a chiedermi la candidatura e poi hanno declinato tradendomi. E oggi addirittura sento dire che non ci sono persone adeguate. Questo centrodestra dove pensa di andare in questo modo? Offendendo le persone che stanno al suo stesso interno. Mai mi sarei aspettata delle voci del genere. Non posso certo accettare una situazione simile, anche solo per un confronto all’interno della coalizione”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti