facebook twitter rss

Piano Alienazioni, 5 Stelle e L’Altra Fermo contro Calcinaro: “Sono riusciti a far tornare la nostra Casina delle Rose un bene da svendere”

FERMO - "Ci eravamo messi alle spalle i 2.600.000€ chiesti alla prima asta (deserta) di appena 3 anni fa, ma ad oggi si riaprirà al ribasso, a soli 1.900.000€"
Print Friendly, PDF & Email

“Durante il consiglio di questa notte il sindaco Calcinaro, e tutta la sua maggioranza unanime, sono riusciti a far tornare la nostra Casina delle Rose un bene da vendere, per meglio dire da svendere. Era un bene che giusto per la campagna elettorale era uscito dal piano delle alienazioni, perché era ingiustificata è indifendibile la volontà di vendere un simbolo come quello della Struttura più ambita del Parco del Girfalco”. E’ dura la condanna alle scelte del piano alienazioni, passato ieri sera in consiglio comunale, da parte del consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Stefano Fortuna e del gruppo politico L’Altra Fermo a Sinistra.

Il consigliere Stefano Fortuna del Movimento 5 Stelle ha ribadito in sede di consiglio la sua contrarietà alla vendita: ” Soprattutto avendo seguito la volontà deliberata in comune di vederla ristrutturata ed utilizzata come residenza universitaria. Ma il sindaco Calcinaro persiste sulla vendita giustificando la sua retromarcia con il COVID che ha dimezzato il numero di universitari iscritti presenti nella nostra città e che non partecipano più in presenza. Invitiamo il sindaco ad aprire un tavolo pubblico per raccogliere idee imprenditoriali per valorizzare la nostra Casina delle Rose, per cercare fondi per riqualificarla ed elaborare strategie di gestione. Ci eravamo messi alle spalle i 2.600.000€ chiesti alla prima asta (deserta) di appena 3 anni fa, ma ad oggi si riaprirà al ribasso, a soli 1.900.000€. Il M5S e la lista L’Altra Fermo a Sinistra torneranno alla difesa della Casina delle Rose, soprattutto quando si paleseranno interessi privati  o incapacità di amministrare i nostri beni pubblici”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti