facebook twitter rss

Marziali (Pd): «Sì al patto generazionale per cambiare il Partito, condivido le riflessioni di Esposito»

PD - La sindaca di Monterubbiano: «Il processo costituente riguarderà molto da vicino anche il partito regionale delle Marche. Un passaggio importante dopo il periodo di commissariamento del Partito, che deve ripartire dal pieno coinvolgimento degli iscritti e dalla rivitalizzazione dei circoli, ma con una grande apertura nei confronti di chi iscritto non lo è ancora o non lo è più»
Print Friendly, PDF & Email

Meri Marziali

«Condivido molto le riflessioni di Fulvio Esposito, con cui tra l’altro ho condiviso l’esperienza di candidata alle ultime politiche 2022, sul passaggio congressuale del Pd nazionale e Pd Marche. Le riflessioni di Fulvio pongono l’attenzione su temi che, sicuramente, saranno affrontanti nel corso dell’Assemblea nazionale». A parlare è la sindaca di Monterubbiano, Meri Marziali che interviene su cosa, a suo avviso, il Pd necessiti per un cambiamento.
«Il manifesto dei valori del nuovo Pd che verrà presentato è stato sicuramente il frutto di una discussione complessa e ricca, che focalizzerà le sfide principali su cui il Pd dovrà riposizionarsi: lotta alle diseguaglianze, sostenibilità ambientale e sociale dello sviluppo, democrazia come emancipazione, lotta alle discriminazioni e affermazione di diritti per tutti e tutte, difesa e attuazione della Costituzione.
Temi che emergono nelle riflessioni di Fulvio, quale primo passo per una rigenerazione del Pd e per un profilo culturale e politico più chiaramente progressista. Tale processo costituente riguarderà molto da vicino anche il partito regionale delle Marche. Un passaggio importante dopo il periodo di commissariamento del Partito, che deve ripartire dal pieno coinvolgimento degli iscritti e dalla rivitalizzazione dei circoli, ma con una grande apertura nei confronti di chi iscritto non lo è ancora o non lo è più. Lo stato organizzativo attuale l’abbiamo verificato durante l’ultima campagna elettorale per le politiche 2022. Fondamentale, poi, il protagonismo delle giovani generazioni in questo processo.
Bisogna che le persone giovani ‘si approprino’ dei territori, traccino nuovi sentieri di sviluppo, vi trovino occasioni di lavoro vero, stabile, qualificato. Per raggiungere quest’obiettivo, occorre che queste persone diventino protagoniste della politica e, dunque, anche del Partito e nel Partito. Un “patto generazionale” che consenta a tutte e a tutti di dare il proprio contributo, per il rilancio del Partito Democratico nelle Marche e per le Marche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti