Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Rifiuti, cittadini virtuosi nei Raee. Entro l’estate nuovo Ecocentro

FERMO - Il punto di sindaco, assessore e FermoAsite sui servizi per l’ambiente e la città

Sempre più servizi a favore dell’ambiente in città. L’impegno dell’Amministrazione Comunale e della FermoAsite. Partita la campagna di raccolta dei Ree (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) per il corretto conferimento dopo un bando cui la città di Fermo ha partecipato e con cui è stato anche riconosciuto ad essa un finanziamento di 40 mila euro.

«Stiamo andando sempre più verso i cittadini con modalità e sistemi di prossimità che permetta loro di fare una corretta raccolta differenziata, contribuendo a creare una cultura ambientale sempre più partecipata» le parole dell’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Ciarrocchi che oltre a presentare con la FermoAsite la nuova azione della raccolta dei Raee ha anche parlato dei nuovi mini ecocentro che verranno installati nei quartieri.

«L’auspicio è di partire – ha detto il direttore generale della FermoASite Emilio Cuomo – poco prima dell’estate con il primo fra San Tommaso e Tre Archi. Un’azione che viene incontro ai cittadini che così avranno un nuovo punto di riferimento come ecocentro oltre a quello già esistente in contrada San Martino. Per non sprecare e anzi per ridare vita alle nostre cose c’è il centro del riuso che il sindaco Paolo Calcinaro ha invitato a conoscere sempre più e utilizzare sia sul posto che on line (Riuso – Asite – Riuso – Asite (asiteonline.it). Una struttura in contrada San Martino attraverso la quale privati cittadini, imprese, enti, associazioni, ecc. residenti, in possesso di un bene usato ancora integro e comunque funzionante, lo consegnano a titolo di donazione gratuita affinché, mediante la cessione a terzi, ne possa essere prolungato il ciclo di vita».

«Tornando a Raee, Comune e Fermo Asite – ha spiegato Luisa Serroni, consigliere del cda della Fermo Asite con il referente tecnico settore ambiente della Fermo Asite Marco Amati – hanno pianificato e concretizzato un calendario di azioni che vanno dalla raccolta mobile con Raee Car, che si è già svolta in questi ultimi due mesi in vari quartieri (S. Caterina, San Giuliano e Piazzale Tupini), che proseguirà due volte al mese e che ha già prodotto rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando il progetto ancora non era partito, ben 1.667 chili di Raee in più raccolto e conferito, agli incontri informativi con i cittadini nei quartieri già svolti (teatro Antonini, Santa Caterina e Campiglione) e nelle scuole (Ipsia, Itet, Itis). A maggio raccolta mobile a Campiglione, in Piazza Dante il 14 maggio in occasione dell’Ecoday e assemblea pubblica a Santa Petronilla, senza dimenticare che sono stati già posizionati bidoni gialli per microraee a San Giuliano, Santa Caterina, Campiglione, biennio dell’Iti Montani e che anche questo posizionamento continuerà. Dati importanti se si considera che solo un cittadino su 4 sa che cosa sono i Raee, che ciascuno però ne produce in media 13 chilogrammi all’anno, che nel 2022 Fermo si manteneva su una percentuale del 50% di raccolta Raee che va migliorata e che questo progetto è fra gli 80 in Italia ammessi a contributo su 134 candidature».

«Nella nostra idea di revisione dei sistemi di raccolta per limitare il porta a porta – ha detto il direttore Cuomo che ha anche ricordato come la Fermo Asite rispetto al trend nazionale ha indici infortunistici sul lavoro fra i più bassi del Paese – ci sono appunto i mini ecocentri, presidiati da un operatore, il territorio è esteso, le modalità di raccolta non possono essere uniformi e quindi stiamo pensando ad essere più vicini ai cittadini».

L’assessore Ciarrocchi spiega che in questo modo l’ecocentro comunale non avrà bisogno di ampliamento, con risorse di circa 100 mila euro verranno creati piccoli ecocentri nei quartieri. Ne sono previsti – ha detto Gionni Renzi, responsabile settore ambiente della Fermo Asite – anche a Casabianca, Campiglione, Santa Petronilla e Pip Girola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti