Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Mettono a soqquadro il B&B e scappano, bloccati dalla Polizia: sei giovani sanzionati

CONTROLLI - Poco prima dell’arrivo della polizia tutti e sei i giovani ventenni sono fuggiti a bordo di un’utilitaria, ma sono stati fermati dopo pochi chilometri dalla pattuglia e sanzionati sia perché viaggiavano contravvenendo alle norme del Codice della Strada relative al numero massimo di occupanti previsto dalla carta di circolazione per quel veicolo e anche perché privi delle cinture di sicurezza. I giovani, ricondotti dal titolare, si sono scusati e si sono accordati per proseguire il soggiorno

di redazione CF

Sono proseguiti anche nella serata di sabato i costanti servizi straordinari di controllo del territorio predisposti dal Questore di Fermo, Rosa Romano.

Gli equipaggi della Questura, l’unità cinofila della Guardia di Finanza, il personale della Sezione Polizia Stradale di Fermo e della Polizia Locale di Porto Sant’Elpidio, hanno presidiato il quartiere costiero di Lido Tre Archi (in cui si registrano i primi arrivi dei proprietari delle seconde case), nonché i comuni di Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio, nei quali complice l’inizio della bella stagione sono comparsi anche i primi turisti.

L’obiettivo dei “servizi di movida” è quello di prevenire episodi di illegalità soprattutto legati al consumo di stupefacenti e alla guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche oltre che garantire il sereno svolgersi della vita notturna, soprattutto nei principali locali e nelle aree cittadine di maggiore aggregazione giovanile.

Sono state controllati 355 persone e 257 veicoli. La volante della Polizia di Stato è stata contattata, poi, dal titolare di un B&B di Porto Sant’Elpidio, il quale aveva consegnato le chiavi del suo locale a una coppia di giovani, per poi trovarlo occupato da altre 4 persone, nessuna delle quali con l’intenzione di affittare altre camere, che anzi venivano messe a soqquadro.

Poco prima dell’arrivo della polizia tutti e sei i giovani ventenni sono fuggiti a bordo di un’utilitaria, ma sono stati fermati dopo pochi chilometri, lungo la statale Adriatica, dalla pattuglia e sanzionati sia perché viaggiavano contravvenendo alle norme del Codice della Strada relative al numero massimo di occupanti previsto dalla carta di circolazione per quel veicolo e anche perché privi delle cinture di sicurezza. I giovani, ricondotti dal titolare, si sono scusati e si sono accordati per proseguire il soggiorno.

I controlli sono proseguiti anche in cinque 5 esercizi commerciali, nella fattispecie bar e pub, a Porto Sant’Elpidio e Lido Tre Archi, frequentati da avventori per lo più di origine straniera e con precedenti di polizia, per poi concludersi nel comune di Porto San Giorgio, in via XX Settembre, nelle zone di ritrovo dei giovani e nella zona adiacente alla stazione ferroviaria, via Oberdan, via Trevisani, piazza Bambinopoli, lungomare centro, via Rismondo e piazza Gaslini senza riscontrare criticità.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti