Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Maltempo, Vesprini chiede lo stato d’emergenza per calamità naturali

PORTO SAN GIORGIO - Il sindaco: «Tonnellate di detriti lungo la costa da fiumi e fossi, serve un piano straordinario per la pulizia»

Il Comune di Porto San Giorgio presenterà alla Regione la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza per calamità naturali. «La decisione è relativa agli eventi meteorologici che hanno caratterizzato il nostro territorio dal 16 al 18 maggio – afferma il sindaco Valerio Vesprini -. Dopo una serie di sopralluoghi effettuati con il personale dell’ufficio tecnico abbiamo avviato la predisposizione della procedura. Nel complesso, la città ha retto bene: i lavori eseguiti lo scorso hanno sono stati determinanti per limitare i rischi idrogeologici. Le piene dei fiumi, unite alle aumentate portate d’acqua dei fossi, hanno inesorabilmente trasportato lungo la costa tonnellate di detriti e rifiuti. Nella giornata odierna ho deciso di convocare una conferenza con la San Giorgio Distribuzione Servizi per definire temi e modalità di intervento in considerazione dell’imminente apertura della stagione turistica. Siamo in una fase lavoro e, al tempo stesso, di attesa».

Il maltempo potrebbe ancora mutare il quadro della situazione con l’arrivo di nuove mareggiate che porteranno altri detriti. «Prima di avviare i lavori lungo l’arenile bisognerà quindi attendere. Siamo certi della comprensione dei cittadini e degli operatori, i tempi di intervento sono condizionati esclusivamente al meteo» conclude il primo cittadino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti