facebook rss

Niente cavalli purosangue inglesi alla
Giostra dell’Anello di Monterubbiano

MONTERUBBIANO L’edizione 2016 è stata vinta dalla Coorporazione dei Mulattieri con il cavallo Fiorentina Saura e il cavaliere Riccardo Raponi. L’edizione 2017 della Giostra all’Anello è in programma domenica 4 giugno.
lunedì 20 febbraio 2017 - Ore 09:53
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Niente cavalli di razza purosangue inglese alla Giostra all’Anello di Monterubbiano. E’ quanto stabilito con votazione unanime al termine della riunione del Consiglio Direttivo dell’Armata di Pentecoste – Sciò la Pica.
A seguire da vicino la vicenda è stato Giorgio Tegazi, vicepresidente dell’Armata di Pentecoste che spiega “la storia è un po controversa e nasce dalla decisione del Ministero della Salute di emettere l’Ordinanza definita Martini. C’è da dire che per la Giostra dell’Anello di Monterubbiano non siamo obbligati al non uso di purosangue. Tale decisione, infatti, è rivolta ai Pali come, ad esempio, quello di Fermo, in quanto sono gare di velocità con più cavalli. Il nostro – prosegue Giorgio Tegazi – è più che altro una sfida di precisione e bravura. Il problema sorge nell’agibilità del campo di gara, non potendo garantire le caratteristiche necessarie richieste dalle Commissioni adatte al rilascio di certificati per svolgere la giostra. Si è deciso, quindi, di andare incontro all’ordinanza escludendo i purosangue”.

Ai punti 2 e 3 dell’articolo 2, inerenti le disposizioni relative a equidi e fantini, si specifica infatti che “nelle manifestazioni che prevedono corse di velocità è altresì vietato l’utilizzo di cavalli di razza purosangue inglese” ed inoltre “…che l’impiego di tali cavalli è consentito esclusivamente nei percorsi aventi caratteristiche tecniche analoghe a quelle degli impianti ufficialmente autorizzati dal Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali per le corse di galoppo”

Alla riunione hanno partecipato oltre alla presidente Silvia Moreschini e il vice, Giorgio Tegazi, i consiglieri Stefano Marzoni, Luca Murani, Roberto Santini, il presidente della Pro Loco di Monterubbiano Simone Forò, il delegato del Comune, Alessandro Rossi e rappresentanti delle quattro Corporazioni: Marco Mircoli per gli Artisti, Fausto Pagliarini per i Mulattieri, Manola Ferracuti per i Bifolchi e Arianna Africani per gli Zappaterra. Presente anche il sindaco di Monterubbiano, Maria Teresa Mircoli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X