facebook twitter rss

Tutalare il verde delle colline tra Lapedona ed Altidona, la lettera di un lettore

Print Friendly, PDF & Email

lettera-orizzo

 

Con queste mie righe sono a testimoniare la mia indignazione come cittadino ed amante della mia terra, per lo scempio in atto sulle colline di Lapedona, Contrada Madonna Manu e sulla collina successiva alle porte di Altidona, sotto la strada provinciale Via Roma per tratti lunghi più di un chilometro“. Inizia così le lettera firmata inviata da un lettore, oltre che alla nostra redazione, anche alle principali istituzioni del territorio, in cui si chiede chiarezza in merito agli scavi che stanno interessando  le colline nel territorio comunale di Lapedona e Altidona. Nel testo si chiedono anche chiarimenti sulla presenza e l’eventuale abbattimento di potenziali essenze protette e l’esistenza di un piano per la tutela di piante e boschi. “Queste ditte possono fare lavori del genere con tubi, lacerare il territorio come lame incuneate in un ventre di una terra sottoposta a continui parti cesarei. Vi prego d’intervenire, trovate gli irresponsabili per il nostro bene, andata a vedere con i vostri occhi”.

Per inviare le vostre segnalazioni è possibile utilizzare l’indirizzo mail: [email protected]

Oppure per posta scrivere a Cronache Fermane, Via Anton di Nicolò 15, 63900 Fermo. 

lettera-lettore-lapedona


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X