facebook twitter rss

Caso Ciabattoni, Loira:
“Ora non le revocherei l’incarico,
per il futuro? Mi baserò sulla gente e sull’esperienza”

PORTO SAN GIORGIO - Il primo cittadino sul nome dell'assessore che ha spaccato il Pd: "Non entro nelle dinamiche di un direttivo di cui nemmeno faccio parte"
sabato 25 marzo 2017 - Ore 18:34
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Nicola Loira

Guerra nel Pd sul nome dell’assessore Catia Ciabattoni. Che fosse un nome pesante lo si sa da tempo. E che prima o poi si sarebbe arrivati alla resa dei conti, pure. Ebbene, ci siamo. Il Pd sangiorgese è letteralmente spaccato sulla sua ricandidatura nella lista dei Dem. C’è chi la vuole, e chi no. Lei stessa ha dichiarato nelle scorse settimane che sarebbe stata candidata nel Pd, senza se e senza ma (leggi l’articolo). Un nodo che i democrat dovranno sciogliere il prima possibile (si parla entro inizio della prossima settimana, almeno è quello che pretende la diretta interessata). Ma di sicuro a chi, nel partito, è per “lavare i panni sporchi in casa”, che la bolla sia scoppiata, pubblicamente, non ha fatto certo piacere (leggi l’articolo). E c’è da credere che anche il sindaco Nicola Loira avrebbe preferito quantomeno tenere sotto il tappeto il caso. Per ora minimizza. “Si tratta solo di normale dialettica interna al Partito – le parole del primo cittadino – una situazione in fase di evoluzione”. Ma c’è pur sempre chi non rivuole l’assessore nella lista del Partito. E la posizione del sindaco al riguardo, checché ne dica il diretto interessato, ha pur sempre il suo peso: “No, io non entro nelle dinamiche di un direttivo di cui nemmeno faccio parte. Sulla composizione della lista non decido certo io. Come potrei entrarci? Solo se il Partito mi chiedesse la revoca dell’assessore. Ma non lo farei”.

L’assessore Catia Ciabattoni

Bene, allora guardiamo al futuro. Prima le elezioni vanno vinte, ci mancherebbe. Ma nel caso Loira dovesse tornare a vestire per il secondo mandato consecutivo la fascia da sindaco, come la mettiamo con un’assessora che di certo non è disposta, a fronte di un impegno elettorale e amministrativo (dietro l’angolo c’è anche l’estate da abbozzare) a rimanere relegata in un angolo, se non addirittura messa alla porta? “Non posso rispondere ora. Io in questa fase punto a vincere. Questi cinque anni – le parole di Loira – mi hanno insegnato tanto. E sono ovviamente chiamato a fare un bilancio, in cui non posso non tenere in considerazione la collaborazione di coloro che hanno lavorato con me. Per ora posso dire che la prossima amministrazione sarà figlia del messaggio che la città mi manderà con il voto e con i colloqui che ho con la gente, e dall’esperienza maturata in questi anni. Ora quindi cerco di vincere le elezioni, punto”.

g.f.

‘Caso Ciabattoni’: resa dei conti in casa Pd

 

Pd nella bufera, scoppia il caso “Ciabattoni”: ricandidatura della discordia

“In città mi ricandido col Pd ma non sono renziana” l’annuncio dell’assessore Ciabattoni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X