facebook twitter rss

Ancona cede sotto i
colpi della Marcozzi

SERIE D - La Victoria Fermo mette a segno una bella impresa corsara in terra dorica prelevando lo scalpo della Stamura per 76 - 84
Print Friendly, PDF & Email

ANCONA – Colpo esterno per la Marcozzi Victoria Fermo, che espugna dopo una bella prova il Palarossini, contro la locale Cab Stamura con il punteggio di 76 – 84.

LA SQUADRA

VICTORIA FERMO: Raccichini 1 Scocco 11 Del Buono 17 Bernard 26 Belleggia 13 Mancini 6 Spicocchi 1 Marota, Ricci 8 Menghini, D’Onofrio 2 Fenucci neAll. Marcaccio

LA CRONACA

Gara avvincente e sempre in equilibrio per i primi due quarti; dopo un brillante inizio fermano con un perentorio 0 –  10 i dorici rientrano in partita chiudendo avanti di 3 il primo mini intervallo ( 18 – 15 ). Secondo quarto che vede ancora la Marcozzi protagonista, capace di mettere a segno ben 28 punti, con Bernard che fa la voce grossa spalle a canestro e risulta molto indigesto per la difesa Anconetana.

L’intervallo vede i fermani avanti di 2 ( 41 – 43 ), l’impressione è che se si vorrà portare a casa il match bisognerà stringere un po’ di più in difesa e lasciare il meno possibile  la possibilità di correre agli avversari che in campo aperto possono far male. Il rientro in campo infatti vede i ragazzi di Marcaccio più attenti e concentrati nella fase difensiva, grazie alla zona che per alcuni tratti resta indigesta ai padroni di casa.

Bernard e Belleggia intanto nell’area, sono i padroni indiscussi anche con i tanti rimbalzi d’attacco ( 19 alla fine ) che permettono i secondi tiri. Il  vantaggio accumulato ( 54 – 62 ) alla fine del terzo quarto, sembra essere un buon viatico per incalanare la partita verso la vittoria; i padroni di casa non danno l’impressione di riuscire mai a trovare la scintilla per il recupero se non ad un paio di minuti dal termine sul 71 – 78 due lampi improvvisi a seguito di due palle perse malamente, rianimano i dorici che si portano ad un solo possesso ( 75 – 78 ).

Scocco subisce fallo ed il conseguente tecnico per proteste ai padroni di casa chiudono la partita dalla lunetta. D’Onofrio poi mette il sigillo al match con l’ultimo contropiede e fissa il punteggio sul 76 – 84.

Bella la prova fornita da tutta la squadra che anche oggi oltre a Bernard autore di 26 punti e 17 rimbalzi, ha avuto da tutti i ragazzi scesi in campo qualcosa di positivo, dalle recuperate ai rimbalzi d’attacco ai canestri fondamentali ( Ricci e Mancini ) quando i padroni di casa potevano rimettersi definitivamente in partita.

La Marcozzi ora sarà impegnata sabato prossimo contro il Basket Maceratese, tra le mura amiche della palestra Leti,  contro un avversario giovane e che fa dell’aggressività e della velocità le armi principali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti