facebook twitter rss

290 unità abitative in più a San Michele Terra,
5 Stelle indignati: “Non accettiamo che la sola spiegazione sia evitare ricorsi”

FERMO - Mochi e Temperini: "Se il Piano regolatore del 2006 prevedeva una città da 70mila abitanti è da considerarsi inapplicabile e fuorviante  non può continuare ad essere utilizzato come guida anche per questa amministrazione e ci indigna la mancanza di progettualità in campo urbanistico "
Print Friendly, PDF & Email

Lottizzazione San Michele Terra Fermo

 

Dopo essere entrati nel merito degli aumenti disposti dalla maggioranza fermana nel consiglio comunale di ieri sera (leggi l’articolo) i consiglieri del Movimento 5 Stelle Marco Mochi e Mirko Temperini prendono le distanze dalla scelta dalla maggioranza, come già fatto da Io Scelgo Fermo (leggi l’articolo), per la variante al piano regolare per San Michele Terra.

La contrarietà alla variante del piano regolatore è  frutto di dubbi che il Consiglio non ha chiarito – spiegano i pentastellati –  riguardo all’opportunità di un simile sviluppo. Delle 290 unità abitative in più proprio non ne vediamo la necessità e non accettiamo che la spiegazione sia evitare ricorsi.  Se il Piano regolatore del 2006 prevedeva una città da 70mila abitanti è da considerarsi inapplicabile e fuorviante  non può continuare ad essere utilizzato come guida anche per questa amministrazione e ci indigna la mancanza di progettualità in campo urbanistico da parte della Giunta che segue le richieste di pochi cittadini e le possibili condanne giudiziarie”.

 

 

Il consiglio comunale degli aumenti, opposizione sul piede di guerra: arriva la tassa di soggiorno Rincari per Tari e parcheggi

San Michele Terra, la rabbia di Io Scelgo Fermo: “Con delibera di giunta sconosciuta a tutti era stato già deliberato l’accordo con il privato”

L’area San Michele Terra approda in Consiglio, Calcinaro: “Neutralizzato il rischio di soccombere a risarcimenti per quasi 7 milioni di Euro”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X