facebook twitter rss

Dopo la denuncia arrivano
le misure cautelari per i rapinatori
del supermercato Sigma

FERMO - La polizia del commissariato di Fermo ha eseguito le misure cautelari nei confronti dei due ragazzi protagonisti della rapina al supermercato Sigma dove il titolare è stato anche sfregiato: arresti domiciliari per il primo, obbligo di dimora per il secondo
Print Friendly, PDF & Email


“Personale della Polizia di Stato – Sezione Anticrimine del Commissariato di polizia di Fermo, ha eseguito nel pomeriggio di ieri, le ordinanze emesse dal gip di Fermo su richiesta della locale Procura, nei confronti degli artefici della cruenta rapina perpetrata ai danni del supermercato Sigma di Casabianca (leggi l’articolo). Il fatto – ricordano dalla questura di Ascoli e Fermo – risale al pomeriggio del 20 marzo 2018, quando un giovane ha asportato il contenuto della cassa del supermercato, dandosi alla fuga, insieme ad un complice, dopo aver gravemente ferito al volto il titolare dell’esercizio che aveva tentato di fermarlo. Le rapidissime attività info-investigative condotte dal personale del Commissariato hanno permesso di ricostruire la dinamica dei fatti ed individuare gli artefici del reato. I due sono stati inizialmente denunciati (leggi l’articolo). La Procura, successivamente, preso atto delle risultanze investigative e valutate le esigenze cautelari, adottava prontamente nei confronti di T.A. la misura degli arresti domiciliari mentre l’obbligo di dimora veniva applicato a carico di A.F.”.

 

 

Rapina al supermercato Sigma, titolare accoltellato al viso dal bandito

 

 

Rapina alla Sigma di Casabianca, presi i due responsabili che hanno sfregiato Massimo Lupi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti