facebook twitter rss

Poderosa, missione
Assigeco per l’esordio firmato
Gennaro Di Carlo

SERIE A2 - XL Extralight attesa domani a Piacenza, sul parquet dell'ex coach Gabriele Ceccarelli, con palla a due alle 18.00. Prima sfida sulla panchina gialloblù per il successore di Franco Ciani, chiamato a risollevare i veregrensi dalla precaria posizione di classifica
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – Ultima gara di un 2019 dai due volti per la XL Extralight, che domani pomeriggio (palla a due ore 18) è di scena al PalaBanca contro la Assigeco Piacenza.

Una gara particolare per i gialloblù, la prima dell’era Di Carlo, subentrato in settimana all’esonerato coach Ciani. Comprensibilmente ci vorrà un po’ di tempo per il nuovo allenatore per prendere in mano la situazione, ma la Poderosa ha assoluto bisogno di cambiare marcia per sistemare una classifica che la vede solitaria al penultimo posto.

Certo l’avversario non è dei più semplici, visto che la Piacenza di coach Gabriele Ceccarelli, prima di franare a Mantova, aveva chiuso il girone di andata staccando il pass per la Coppa Italia.

Gli aggiustamenti in corsa hanno fatto bene agli emiliani, partiti male a inizio stagione ma poi venuti fuori in maniera irresistibile con il recupero del pivot Andy Ogide (14,1 punti e 4,9 rimbalzi) e l’innesto del tuttofare Mike Hall (15,8 punti, 8,1 rimbalzi e 3,3 assist). L’Assigeco può permettersi il lusso di avere tre americani sotto contratto e, una volta che rientrerà il match winner della gara di andata Jazzmar Ferguson (19,5 punti, 4,0 rimbalzi, 4,0 assist), potrà permettersi il lusso di fare il turnover.

Anche tra gli italiani non manca però la qualità, in primis con il capocannoniere italiano del campionato, l’ala matelicese Marco Santiangeli, che veleggia a 15,5 punti, 2,9 rimbalzi e 2,8 assist. In assenza di Ferguson, nel backcourt ad avere ampio spazio è la coppia composta dal play Giovanni Gasparin, che scrive 7,6 punti e 3,9 rimbalzi e partita, e dal “mastino” Matteo Piccoli, giocatore che porta molto di più di quanto non dicano i 5,1 punti e 4,3 rimbalzi a gara.

A completare le rotazioni degli esterni sono poi il giovanissimo play Eugenio Rota (2,9 punti e 1,1 rimbalzi) e l’ultimo innesto, la guardia Massimiliano Ferraro, prelevata da inizio dicembre da Orzinuovi ma che finora ha avuto pochissimo spazio (1,0 punti e 1,3 rimbalzi). Sotto canestro, a coprire le spalle alla coppia Hall-Ogide due certezze come l’ala muscolare Francesco Ihedioha (5,1 punti e 3,7 rimbalzi) e il pivot Lorenzo Molinaro (4,1 punti e 3,7 rimbalzi).

La Poderosa arriva al match al completo. I precedenti dicono 4-1 XL Extralight, con i gialloblù vittoriosi in entrambi i precedenti giocati al PalaBanca nelle scorse due stagioni e la Assigeco a imporsi per la prima volta contro i veregrensi nel match di andata di questa stagione. Ex dell’incontro, non servirebbe nemmeno ricordarlo, il coach degli emiliani Gabriele Ceccarelli, a Montegranaro dal 2016 al 2018.

 

Articoli correlati: 

La Poderosa ha scelto: Gennaro Di Carlo nuovo coach

Poderosa, si cambia: esonerato Franco Ciani

La Poderosa resta senza regalo di Natale: battuta dall’Imola per 83 a 90

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X