facebook twitter rss

Il campo di Servigliano monumento nazionale:
la senatrice Segre e Verducci
firmano la proposta di legge

MEMORIA - Presentato l'atto che, secondo il senatore dem, ha un grande valore simbolico e politico, rivolto soprattutto alle nuove generazioni
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Sulla proposta di legge per conferire il titolo di Monumento nazionale all’ex Campo di Prigionia di Servigliano, oggi conosciuto come Parco della Pace, oltre alla firma del senatore dem Francesco Verducci spicca il nome della senatrice a vita Liliana Segre, che nell’aprile dello scorso anno visitò proprio la struttura collocata nell’entroterra fermano, incontrando autorità, membri dell’associazione Casa della Memoria, cittadini ma, soprattutto, i giovani studenti, lasciando un ricordo indelebile con parole che ancora riecheggiano tra banchi di scuola e sedi istituzionali (LEGGI QUI).

Un’idea, quella del conferimento del titolo, rivolta proprio alle nuove generazioni, rimarca Verducci, legata a quel dovere di “trasmettere loro la memoria storica, l’enormità della devastazione dovute alla guerra, alla perdita della democrazia e della libertà, in modo che non accada mai più”.

“Questo atto ha un grande valore simbolico e politico – aggiunge il senatore -. Per questo ho chiesto si unissero alle nostre le firma dei capigruppo di tutte le forze presenti in Senato e per questo li ringrazio”. La speranza, conclude, è che il Parlamento approvi quanto prima la richiesta.

“Sono nonna anche di quella bambina deportata” Liliana Segre tra i sassolini della memoria e l’abbraccio di Servigliano (FOTO)

Da “Schindler’s list” a “La vita è bella”: il regalo di Alice ed Emma a Liliana Segre

“Ma quella era la mia azienda!” Liliana Segre ‘imprenditrice’ e i tessuti di qualità per i cappelli di Montappone


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X