facebook twitter rss

Fermana, sul Lago di
Garda per cercare conferme

SERIE C - I gialloblù vogliono ripetere a Salò la gran prestazione di domenica scorsa e proseguire il trend (nelle ultime 5 gare 9 punti conquistati e solo 2 gol subiti). Anticipo a domani, sabato, alle ore 16. Ritorna Comotto dopo la squalifica, già convocati i rientranti Clemente e Zerbo. Tre partite in otto giorni: mercoledì prossimo a Ravenna, poi domenica di nuovo a Fermo contro Piacenza
Print Friendly, PDF & Email

Il gran tiro al volo di D’Angelo che ha colpito il palo in Fermana-L.R. Vicenza

 

di Paolo Bartolomei

FERMO – Dopo la bella prestazione interna contro il Lanerossi Vicenza, bloccata sullo 0-0 dopo sei vittorie consecutive (ultimo pari fuori casa per i veneti addirittura a settembre a Carpi), i gialloblù sono attesi da due trasferte consecutive: domani, sabato (ore 16) a Salò contro il Feralpi (3° del girone di ritorno), poi mercoledi 22 gennaio (ore 18.30) a Ravenna a recuperare la giornata rinviata per protesta a dicembre (era la 1° di ritorno); a seguire domenica prossima il ritorno a Fermo contro Piacenza e poi il derbissimo a San Benedetto.

In riva al Lago di Garda torna disponibile capitan Comotto dopo le due giornate di squalifica. Se gli undici di Antonioli saranno in grado di ripetere la sorprendente prestazione vista contro il Lanerossi, per i gardesani sarà dura conquistare sul proprio campo la prima vittoria contro i canarini (nei due precedenti incroci degli ultimi due anni hanno perso e pareggiato).

Sul proprio campo i bresciani in questa annata sportiva hanno perduto contro il Fano e pareggiato quattro volte e vinto altrettante.

Non sappiamo cosa possa avere trasformato in quel modo la compagine gialloblù, forse il mese di stop e un diverso modo di lavorare nelle sedute di allenamento ha migliorato sia la condizione mentale che quella atletica, visto che domenica scorsa, nonostante l’intensità e il ritmo della gara, il pressing alto attuato dalla Fermana e così via, i giocatori canarini non sono arrivati a fine gara stremati più di tanto, come invece accadeva spesso in passato (e con condotte di gara più prudenti e speculative). Inoltre mister Antonioli si è potuto permettere di fare solo due sostituzioni, al contrario del collega vicentino che le ha sfruttate tutte e cinque, ma inutilmente, visto che è stata la compagine fermana a terminare addirittura in attacco nella metà campo avversaria.

Se si è trattato di un episodio isolato o di un nuovo trend lo capiremo nel giro di poco più di una settimana, visto che in otto giorni ci saranno tre partite, di cui la prima e la terza contro squadre posizionate in classifica sopra alla Fermana (nell’ordine: Feralpi, Ravenna e Piacenza).

Di certo dovrebbe essere il risultato di un nuovo assetto, soprattutto difensivo, che sta dando risultati positivi già da alcune settimane visto che nelle ultime 5 gare la Fermana ha conquistato ben 9 punti: con due vittorie (fuori casa a Gubbio e Fano) e tre pareggi (contro Vicenza, Arzignano e Reggio, tutti in casa). Solo 2 gol subiti nelle stesse gare di cui sopra.
Al contrario, nelle sole tre precedenti partite di campionato furono ben 9 le reti subite, più altre 4 reti in coppa nel medesimo lasso temporale.

In ogni caso per il momento la parola d’ordine resta quella di tenersi a distanza, anzi allontanarsi più possibile, dai bassifondi della classifica. La bella prestazione di domenica scorsa, anche al netto dell’imminente ritorno a pieno regime di giocatori importanti come Liguori, Petrucci e Bacio Terracino, non deve per il momento far pensare ad altro.

Ciò perché va pure considerato che anche le altre squadre di fondo classifica si stanno rinforzando al mercato di gennaio, mentre la Fermana fino ad oggi si è limitata ad aumentare numericamente l’organico con elementi di pari valore di quelli già presenti (Clemente, Grieco, Zerbo) cedendo invece calciatori che giocavano poco e forse non lo erano, o poco utili dal punto di vista tattico (Tedone, Soragna, Mantini, Bellini, Fiumicetti) quindi aumentando per mister Antonioli le alternative alla pari, ma senza ancora incrementare il tasso tecnico, cosa che – a quanto è dato sapere – avverrà solo negli ultimi giorni di mercato, quindi entro le prossime due settimane.

In conclusione, solo dopo Piacenza e Samb (e dopo il mercato) si potranno tirare un po’ di somme sugli obiettivi della Fermana nel girone di ritorno.

 

Il quasi-gol di Cognigni e Manetta , su punizione di D’Angelo

 

LE PAROLE DI MISTER ANTONIOLI

Rifinitura questa mattina, pranzo insieme e partenza alla volta della Lombardia dove domani la Fermana sarà di scena contro la Feralpisalò che è in cerca di riscatto dopo la sconfitta di Rimini.

Queste le parole di Mauro Antonioli al termine della rifinitura e prima della partenza verso il Lago di Garda.

Mister, sarà ancora una volta una Fermana di grande intensità a Salò?

Quella sicuramente deve essere la nostra base fondamentale. E’ una gara che ci darà un segnale importante della mentalità acquisita: non sarà facile ripetere la stessa tipologia di gara vista contro il Vicenza, ma una squadra squadra matura ripete una prestazione di quel livello“.

 

Che avversario si aspetta domani? Quali i punti di forza dei “Leoni del Garda”?

Indubbiamente hanno grande qualità e fanno della gestione e del possesso palla la loro forza. Hanno tanti elementi di categoria superiore e soprattutto un campo che lascia giocare a calcio. Hanno grandissime potenzialità sono costruiti per vincere. Rispetto e consapevolezza che ci vuole sempre ma andiamo lì per fare la nostra gara“.

 

Un ciclo intenso di tre gare in sette giorni e tempi ristretti anche di allenamento. Come ci si prepara in tal senso?

Non c’è tanto da gestire visto il momento e i tempi ristretti: si guarda prima a Salò che è una tappa importantissima. Poi si vedrà alla luce delle diverse diffide che abbiamo, della possibile stanchezza di alcuni elementi e di vari intoppi che ci possono essere. Prima questa gara e poi valuteremo la gestione dei successivi impegni“.

 

Come sta la squadra? Come ha trovato Clemente, Zerbo e Grieco rientrati in settimana?

La squadra sta bene, abbiamo quasi tutti a disposizione, con anche il rientro di capitan Comotto dopo la squalifica. Ancora fuori Liguori che sta lavorando per essere utilizzabile presto. I tre ragazzi arrivati sono a posto e in buone condizione: unico con qualche problemino di condizione è Grieco che ha avuto un infortunio fastidioso che lo ha tenuto fuori ma per il resto tutto ok“.

 

I 24 CONVOCATI

Rientra Comotto dopo la doppia giornata di squalifica. Out per motivi fisici Liguori e Grieco, mentre Persia a quanto pare per motivi disciplinari.

 

PORTIERI

1 Mattia Palombo
22 Luca Gemello
36 Paolo Ginestra

 

DIFENSORI

3 Bachir Mane
5 Marco Comotto
6 Marco Manetta
14 Edoardo Scrosta
20 Donato De Pascalis
29 Gianluca Clemente
30 Nicolò Sperotto
35 Nicola Lancini

 

CENTROCAMPISTI

4 Gianluca Urbinati
11 Michael Venturi
16 Simone Isacco
17 Ilario Iotti
25 Luca Ricciardi

 

ATTACCANTI

7 Alex Rolfini
8 Andrea Petrucci
10 Massimo D’Angelo
19 Hernan Molinari
21 Gabriele Zerbo
23 Luca Cognigni
24 Antonio Bacio Terracino
32 Tommy Maistrello

 

TERNA ARBITRALE

Abbiamo già detto della terna, con il direttore Acanfora che ha già incrociato due volte la Fermana in D e mai in serie C.

 

I PRECEDENTI

Con il Feralpi Salò due soli negli ultimi due anni di serie C. Al “Turina” 0-0 lo scorso anno e 2-1 per i gialloblù due anni fa con i gol di Sansovini e Da Silva in extremis a rimontare dopo il vantaggio iniziale di Marchi.

ARTICOLI CORRELATI

Ora è ufficiale: Zerbo, Clemente e Grieco tornano alla Fermana

Vivaio Fermana, il programma del week end

Marco Acanfora l’arbitro di Feralpisalò-Fermana

Tommy Maistrello: ”Sono ottimista per il girone di ritorno”

Fermana di nuovo al lavoro, le parole di mister Antonioli

L’esterno Alberto Fiumicetti torna all’Hellas Verona

Le pagelle del Pampa dopo Fermana – L. Vicenza

Una super Fermana blocca la capolista e può anche recriminare


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X