facebook twitter rss

Sospensione delle lezioni
in presenza per due classi,
Mancini: “Misura precauzionale”

MONTEGRANARO - Il primo cittadino: "A nostro avviso, quando vi è un caso sospetto, e nella fattispecie con una persona che presenta dei sintomi riconducibili al Covid, o con un contatto con un positivo o con un tampone rapido privato positivo, o con più di una di queste tre ipotesi, si passa la didattica a distanza che non serve ad altro che a creare un cuscinetto temporale, cautelativo, in attesa degli accertamenti e delle disposizioni del Dipartimento di prevenzione"
Print Friendly, PDF & Email

“In via precauzionale, in attesa di disposizioni del Dipartimento di Prevenzione dell’Area Vasta 4, la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Montegranaro ha disposto la didattica a distanza per due classi della scuola Secondaria di primo grado”. E’ quanto si legge nella pagina Facebook del Comune di Montegranaro dove è anche riportata la comunicazione del dirigente scolastico Chiara Cudini “Il dirigente scolastico – si legge – in via cautelativa, onde tutelare la salute pubblica, dispone la sospensione delle lezioni in presenza per le classi 1A e 3A della scuola secondaria di primo grado da oggi al 28 ottobre in attesa delle direttive dal Dipartimento di Prevenzione. Le lezioni saranno assicurate attraverso la didattica a distanza a cura delle docenti delle rispettive classi che presteranno servizio in tale modalità. Ai docenti che continueranno il servizio in presenza saranno fornite due postazioni munite di telecamera e microfono”. Dunque un positivo a scuola? No, per il momento è prematuro e forzato sostenerlo.

E a spiegare nel dettaglio il provvedimento è direttamente il sindaco Ediana Mancini. “Non è la prima volta che la dirigenza scolastica, in accordo con me, assume tale decisione. Perché? Semplice: a nostro avviso, quando vi è un caso sospetto, e nella fattispecie con una persona che presenta dei sintomi riconducibili al Covid, o con un contatto con un positivo o con un tampone rapido privato positivo, o con più di una di queste tre ipotesi, si passa la didattica a distanza che non serve ad altro che a creare un cuscinetto temporale, cautelativo, in attesa degli accertamenti e delle disposizioni del Dipartimento di prevenzione. Noi lavoriamo sempre e comunque a tutela del personale scolastico e dei nostri alunni. E in attesa degli accertamenti del Dipartimento, l’opzione che ci garantisce maggiori sicurezze è proprio la sospensione delle lezioni in presenza. E con la didattica a distanza possiamo comunque garantire il prosieguo dell’istruzione”.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X