facebook twitter rss

Terremoto nella giunta Mancini:
dopo la revoca di Beverati si dimettono
gli assessori Ubaldi e Puggioni

MONTEGRANARO - "Per noi le persone vengono assolutamente prima delle poltrone, cosicché, davanti ad un'ingiustizia così grave, ed al mancato accoglimento del nostro appello, non potevamo rimanere ulteriormente"
Print Friendly, PDF & Email

Cristiana Puggioni e Endrio Ubaldi

di redazione CF

Terremoto nell’amministrazione Mancini. Dopo la revoca della carica assessorile, da parte del primo cittadino, a Giacomo Beverati, arrivano le dimissioni degli assessori Endrio Ubaldi, anche vicesindaco, e Cristiana Puggioni. A comunicare il loro strappo, con le dimissioni protocollate questa mattina, sono direttamente i due interessati, con una nota diffusa in mattinata. Dopo la cacciata di Beverati, dunque, lasciano la squadra della Mancini anche il suo vicesindaco con deleghe al Bilancio, allo Sport ed alla Polizia Locale e l’assessore alla Cultura ed alla Pubblica Istruzione. Una revoca, quella di Beverati, che aveva fatto balzare dalla sedia proprio il gruppo di Ubaldi-Puggioni & co. e che ha da subito fatto intuire che politicamente non sarebbe finita lì. Probabilmente fino a ieri parlare di crisi amministrativa sarebbe stato eccessivo. Ma da oggi, con le dimissioni di due assessori, tra cui il vicesindaco, la ‘crisi’, termine a questo punto scontato, è ufficialmente aperta.

“Venuti a conoscenza dell’improvvisa revoca delle deleghe assessorili a Giacomo Beverati, annunciate telefonicamente allo stesso dal sindaco e – si legge nella nota dei due ormai ex assessori – notificate all’interessato dopo pochi minuti dal messo notificatore comunale, senza nessun confronto in maggioranza ed in amministrazione, il giorno successivo al Consiglio Comunale del 30 novembre, insieme ai colleghi consiglieri comunali della componente civica – scrivono Endrio Ubaldi e Cristiana Puggioni  – abbiamo subito fatto un appello al sindaco, affinché rivedesse tale decisione, del tutto inspiegabile ed autoritaria, nel momento più difficile della vita amministrativa in piena pandemia, alle porte del periodo natalizio e la settimana successiva il grave lutto che a causa del Covid 19 ha colpito la famiglia Beverati. Essendo oramai trascorsi oltre 10 giorni e non avendo visto la volontà di ricomporre tale grave rottura, con uno degli assessori più votati in entrambe le tornate elettorali, che ha visto le vittorie delle liste civiche guidate da Ediana Mancini, non abbiamo potuto far altro, che prendere atto di tale scelta, che abbiamo subito contestato a mezzo stampa, senza aver avuto la possibilità di un confronto diretto fra gli interessati e tutti i membri della maggioranza. Con grande dispiacere, siamo costretti ad interrompere, nostro malgrado, il nostro impegno amministrativo, in un momento drammatico a livello sanitario ed anche socio-economico. Ma é proprio la gravità della situazione in corso, a rendere ancora più assurda, la scelta di ‘cacciare’ l’assessore ai Servizi Sociali, che stava gestendo il quarto bando dei buoni spesa, dopo il grande lavoro fatto nei mesi scorsi in stretta sinergia con la Caritas e la Pro Loco per la consegna domiciliare dei pasti alle famiglie in difficoltà. Per i sottoscritti le persone vengono assolutamente prima delle poltrone, cosicché, davanti ad un’ingiustizia così grave, ed al mancato accoglimento del nostro appello, non potevamo rimanere ulteriormente, così come non potevamo avallare un tale modo di fare certamente non democratico. Non c’è assolutamente piaciuto, inoltre, il tentativo di ‘mercanteggiamento’ della carica assessorile revocata, con l’offerta della stessa ad un altro esponente civico esterno, chiaramente finalizzato a creare divisioni fra consiglieri comunali civici. Ringraziamo tutti i dipendenti comunali ed i responsabili dei servizi per gli importanti risultati conseguiti complessivamente e nei settori in cui ci siamo impegnati direttamente in prima persona. Chiediamo scusa ai nostri elettori, con molti dei quali in queste due settimane ci siamo sentiti e confrontati, per spiegare la gravità della situazione, ma garantiamo loro, che proseguiremo da Consiglieri Comunali ed anche da semplici cittadini, ad impegnarci per la nostra amata Montegranaro, dando sempre la priorità ai bisogni dei cittadini ed alla dignità delle persone”.

Beverati al vetriolo: “Cacciato per un’opinione sulla gestione Covid? Fatto grave e unilaterale” lo sfogo e il j’accuse dell’ex assessore

“Beverati va reintegrato in giunta o valuteremo tutte le ipotesi”, l’aut aut di ‘La Strada Giusta’ alla Mancini

Beverati: ”Estromesso dalla giunta con una decisione arbitraria ed autoreferenziale”

Revocate le deleghe, Beverati non è più un assessore della giunta Mancini

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti