facebook twitter rss

Stop al mercato,
la Fermana chiude con l’attaccante
Cais ed il giovane Kasa

SERIE C - Punta classe 1994, scuola Atalanta, prelevato dalla Carrarese. Dal Parma arriva invece il centrocampista leva del 2001, impiegabile anche nel reparto avanzato. Liguori ceduto in prestito al Lecco, Labriola rientra al Napoli. Il riepilogo di tutti i movimenti invernali. Per l'imminente derby contro la Samb fischietto affidato a Marini di Trieste
Print Friendly, PDF & Email

L’attaccante Davide Cais, formato nel settore giovanile della “dea” bergamasca, giunto a Fermo dalla Carrarese

di Paolo Gaudenzi

 

FERMO – Lega Pro, mercato invernale, stop alle operazioni.

Si è chiusa infatti alle 20.00 odierne la finestra temporale per apportare correttivi nelle rose dei giocatori prof, ed i canarini, nella giornata volta al termine, hanno portato in città due nuove pedine.

“La Fermana rende noto di aver chiuso per l’acquisizione a titolo definitivo fino al termine della stagione, con opzione per il secondo anno, dell’attaccante Davide Cais – si legge nel dispaccio societario -, elemento proveniente dalla Carrarese. Classe 1994, prodotto del settore giovanile dell’Atalanta, in C vanta una lunghissima esperienza con oltre 150 gare giocate vestendo le maglie di Carrarese, Arzignano, Pontedera, Gubbio e Reggiana“.

Con la formula del prestito, dal Parma, fino al prossimo 30 giugno è arrivato invece il centrocampista centrale Redi Kasa. Classe 2001, cresciuto calcisticamente nel settore giovanile parmense con il quale ha svolto l’intera trafila per un totale di 54 presenze con 10 gol e tre assist tra Primavera e Under 17. Elemento duttile, capace di ricoprire diversi ruoli sia a centrocampo che in attacco. Nella tarda mattinata odierna il club del Girfalco aveva poi ufficializzato il prestito, con il consenso del Lille (società proprietaria del giocatore), del centrocampista offensivo Liguori al Lecco, a chiudere dunque il cerchio con l’operazione D’Anna, attaccante esterno giunto a Fermo dallo stesso club, recente novità canarina a fare il paio con il centrocampista Graziano, per due elementi già scesi in campo nel rinnovato cromatismo gialloblù. Con loro, cavallo di ritorno, il tesseramento avvenuto nelle precedenti settimane in quota al difensore Bonetto.

Il centrocampista classe 2001 Redi Kasa, giunto dal Parma con la formula del prestito. Trattasi di un elemento impiegabile anche nella posizione di attaccante centrale

Il quadro dei trasferimenti appena mandato agli archivi si completa quindi, per il suo riepilogo complessivo, con le uscite che nei giorni scorsi hanno visto l’attaccante Ruffini finire in prestito alla Paganese sino al termine della stagione corrente e nelle settimane pregresse con la partenza del portiere Zizzania, rimasto in provincia scendendo di categoria, accettando cioè la proposta del Montegorgio e venendo sostituito nel ruolo, tra i pali gialli e blù, dal collega Colombo.

Transitate da Fano al Monopoli le prestazioni, inoltre, del centrocampista Isacco, con la formula temporanea sino a fine torneo. Ed ancora, risolti i contratti con il difensore Diop ed il mediano Persia, con questi finito al Campobasso, primo della classe nel girone F di Serie D, collettivo guidato dal fermanissimo Mirko Cudini. Perfezionato, infine, in giornata il ritorno al Napoli, con conclusione anticipata del prestito, del centrocampista Labriola.

Trasferimenti chiusi, dunque, con una sola casella per giocatori over rimasta sguarnita, che a questo punto potrebbe essere riempita solo con elementi pescati tra le liste degli svincolati. Per il resto, sarà dunque questa la rosa a disposizione di mister Giovanni Cornacchini, al netto cioè degli abituali colpi last minute a cui ci avevano spesso abituato gli uomini mercato gialloblù, lesti in passato a perfezionare accordi sul filo della sirena.

Dal mercato che appartiene al passato, all’imminente futuro, caratterizzato da un campionato a scorrere tutto d’un fiato: reso noto il fischietto per il derby di mercoledì (ore 15.00) contro la Samb. Sarà Nicolò Marini, della sezione di Trieste, a dirigere la suggestiva sfida tra corregionali in programma dopo domani in casa. Un unico precedente al Recchioni, quello risalente al 5 ottobre 2014, in Serie D contro il Chieti, chiuso 0-1. Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Simone Biffi di Treviglio e Davide Conti di Seregno, quarto uomo William Villa di Rimini.

 

Articoli correlati: 

La Fermana blocca la capolista Sudtirol, Neglia risponde a Vinetot e Cornacchini mantiene l’imbattibilità casalinga

La Fermana all’assalto del SudTirol con un D’Anna in più

Mercato Fermana, Raffini approda alla Paganese

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti