facebook twitter rss

Dimissioni di Livini, il blocco Pd di Fermo: “Competenza e abnegazione, le ritiri”, indice puntato contro l’amministrazione regionale

DEM - Dal Partito Democratico di Fermo, dal gruppo consiliare dem e dai Giovani Democratici del comune di Fermo parole di elogio per l'ex direttore e per il suo operato. Critiche all'amministrazione Acquaroli
Print Friendly, PDF & Email

“Il Partito Democratico di Fermo, il gruppo consiliare e i Giovani Democratici del comune di Fermo esprimono particolare rammarico per le dimissioni rassegnate dal dott. Licio Livini da direttore di Area Vasta 4. L’immediatezza di tale decisione, aggiunta alla criticità del momento sanitario, sono diretta espressione della precaria e insostenibile situazione in cui Fermo e il Fermano si trovano da mesi”. Così, in una nota stampa, il blocco dem di Fermo.
“Conosciamo da molti anni il dott. Livini e ne abbiamo apprezzato il suo spessore umano e tecnico – afferma il capogruppo Sandro Vallasciani – contraddistinguendosi particolarmente per impegno e passione prima nel ruolo di responsabile del Distretto Sanitario e poi di direttore della Area Vasta fermana. La sua gestione, da profondo conoscitore della sanità locale, aveva portato a innegabili progressi, nonostante i mezzi e le risorse non sempre coerenti con le necessità del territorio. Molti sono stati gli appelli che il dott. Livini ha rivolto nel tempo sia alle autorità del territorio che a quelle regionali. Appelli non sempre attentamente valutati e ascoltati da entrambe”.
“In questi mesi la giunta regionale non ha prestato adeguato ascolto agli appelli e alle proposte provenienti dal territorio – continua il segretario Pd Alessandro Iagatti – dimostrandosi nei fatti politicamente inadeguata a gestire una situazione di emergenza pandemica senza precedenti. Una serie di scelte prive di programmazione che hanno portato all’isolamento delle strutture sanitarie del territorio fermano impedendone la fruizione dei servizi essenziali, nonostante l’encomiabile lavoro di tutto il personale sanitario che opera nel nostro territorio”.
“Più volte il dott. Livini, con il quale abbiamo avuto il piacere di confrontarci in questi mesi – conclude il segretario dei GD Mattia Santarelli – ha dato prova della propria competenza. Le dimissioni di un dirigente che poche settimane prima ha dovuto assistere, per mancanza di posti letto, al trasferimento all’ospedale di Teramo di una donna in serie condizioni e che aveva disperatamente rivolto alla regione (dalle pagine di Cronache Fermane) parole toccanti come ‘E’ peggio di un anno fa. Il sistema ha fallito’, non solo non possono essere accettate, ma dovrebbero costituire lo spunto per un cambio di trattamento da parte della Regione nei confronti di Fermo. Sembrerebbe – conclude Santarelli – che la regione non si sia dimostrata in grado, o non ha voluto affatto, collaborare per migliorare la situazione del Fermano. Risulta quindi evidente che tale estremo gesto scaturisce da una mancata e tempestiva attuazione di provvedimenti efficaci, locali e regionali, tesi ad evitare situazioni di particolare difficoltà come quelle createsi nell’ospedale di Fermo. Cosa che ha provocato le sue dimissioni, che riteniamo non possano rappresentare una colpa in chi con abnegazione si è prodigato per evitare disagi al funzionamento delle nostre strutture sanitarie. Fermo non ha bisogno di ulteriore incertezza, ma di competenza, serietà e conoscenza del territorio. Auspichiamo quindi un ritiro delle dimissioni ed un cambio di rotta dell’amministrazione regionale che in questo momento appare incapace di gestire al meglio l’emergenza sanitaria. Laddove così non fosse esprimiamo un ringraziamento e riconoscimento all’opera lodevole nella gestione della sanità fermana da parte del direttore Livini”.

Il direttore dell’Area Vasta 4 Licio Livini ha rassegnato le dimissioni: “Decisione a lungo ponderata ma molto dolorosa”

Scatta lo stop alle sale operatorie: ammesse solo le urgenze, l’ospedale Murri alla canna del gas Lo sfogo di Livini: “L’intero sistema ha fallito”




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti