facebook twitter rss

Una Fermana già in vacanza mette in valigia un tris dal Legnago

SERIE C - La formazione guidata da Giovanni Cornacchini non riesce a sfatare il tabù delle trasferte e cade in terra veronese sotto i colpi di Grandolfo e Bulevardi. La prima rete stagionale di Iotti rende meno amara sconfitta, seppur già ininfluente ai fini della classifica (3-1)
Print Friendly, PDF & Email

 

LEGNAGO (VR) – Una Fermana già salva e priva di stimoli playoff chiude la sua stagione al tredicesimo posto a quota 42 punti.

IL TABELLINO

LEGNAGO SALUS 3 (4-3-2-1): Corvi; Zanoli, Bondioli, Perna (1’ st Pellizzari), Ricciardi; Giacobbe, Lovisa (5’ st Antonelli), Bulevardi (12’ st Lazarevic); Morselli (24’ st Zanetti); Grandolfo, Rolfini (24’ st Sgarbi). A disposizione: Pavoni, Pizzignacco, Ruggero, Ranelli, Chakir, Mazzali, Buric. All. Giovanni Colella

FERMANA 1 (4-4-2): Colombo; Fabris (12’ Palmieri), Manetta, Scrosta, Manzi (1’ st Mosti); Iotti, Graziano, Grossi, Sperotto (16’ st Bonetto); Cais, Boateng. A disposizione: Massolo, Neglia, Grassi, Cremona, D’Anna, Rossoni, Bigica, Mosti, Grbac, Bonetto. All. Giovanni Cornacchini 

RETI: 4′ pt (R) e 33′ pt Grandolfo, 18′ pt Bulevardi (R), 47′ pt Iotti

ARBITRO: Luigi Carella della sezione di Bari; assistenti Emilio Micalizzi di Palermo e Giuseppe Trischitta di Messina; quarto ufficiale Filippo Colaninno di Nola

NOTE: Ammonito Manzi. Recupero +2′ +2’

LA CRONACA

Finisce con una sconfitta il campionato della Fermana, seppur indolore ai fini della classifica finale. L’ampio spazio al turnover spinge il Legnago ad attaccare sin dalle prime battute con l’obiettivo di tentare di raggiungere la salvezza direttaDi fatto, dopo 4’ Grandolgo trasforma un rigore molto dubbio concesso da Manzi. La testa dei gialloblù è già in vacanza ed al 18’ un altro penalty (mano di Manzi) consente ai padroni di casa di bissare con Bulevardi.

La Fermana per salvare quantomeno la dignità prova ad alzare il ritmo ma il Legnago trova puntualmente il tris e lo fa con la doppietta Grandolfo. A riaprire il match ci pensa il primo sigillo stagionale di Ilario Iotti. Nella ripresa si gioca stabilmente nella metà campo del Legnago con i locali che giocano arroccati in difesa, ma il finale non cambia. Positivo il rientro in  campo di Niccolò Bigica e soprattutto l’esordio  del talento locale classe 2004 Lorenzo Grassi.

l. n.

 

LE DICHIARAZIONI

Le motivazioni oggi hanno fatto la differenza, con gli episodi nettamente a nostro sfavore – le prime parole nel dopo gara di mister Giovanni Cornacchini -. Abbiamo subito tre gol che potevamo di certo evitare. L’importante, però, è che i ragazzi non hanno mai mollato e che ci sia stato spazio per chi ha giocato meno, senza dimenticare l’esordio del 2004 (Grassi, ndr). Questi gli aspetti positivi, il risultato di certo no”.

“Per la salvezza anticipata da parte nostra mi sento di fare un paragone con l’Arezzo, finito male nonostante il budget importante investito nella stagione – l’apertura del tecnico sul consuntivo stagionale -. Noi, cioè, abbiamo fatto il nostro, mettendo in campo tutto quello che potevamo dare. C’è il rammarico per aver chiuso con due sconfitte, questo sì, e pesa non poco quella subita domestica contro la Virtus Verona, che poteva aprire ad altri scenari di fine stagione. Abbiamo comunque raggiunto il nostro obiettivo, nonostante i tanti, troppi infortuni patiti in stagione, aspetti che ad ogni modo fanno parte del gioco”.

p. g. 

 

Articoli correlati:

Fermana, Cornacchini a caccia della prima vittoria esterna, ma a Legnago ci sarà un ampio turnover

Il sogno playoff della Fermana si ferma sul palo, la Virtus Verona vince nel recupero tra le proteste gialloblù

Fumata bianca a Pesaro, la Fermana pareggia ma è aritmeticamente salva

Il Ravenna si conferma Kryptonite della Fermana, Cornacchini non sfata il tabù ma mette in tasca la salvezza

Il dolce morso del Boa stende il Grifone, la Fermana replica al Perugia e continua a sognare

Derby tra canarini: Neglia mette le ali alla Fermana, il Modena resta in gabbia


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti