facebook twitter rss

Sconfitte di misura per Atletico Pse e Montegiorgio, due 1-0 fatali alle rappresentanti di provincia

SERIE D - Il Porto Sant'Elpidio, già retrocesso ma autore di una prestazione tonica, cade in casa al blitz del Football Club Matese, salito in riva all'Adriatico fermano in cerca di punti playoff. I rossoblù dell'entroterra, forti della matematica salvezza, tornano sconfitti con il medesimo risultato dal fondo di gioco teramano di Pineto. Per la compagine di Eddy Mengo la zona playoff resta a portata di mano, distante appena quattro punti
Print Friendly, PDF & Email

Atletico Porto Sant’Elpidio – Football Club Matese, squadre in campo per la disputa del match. Foto set ufficio stampa biancoblù

 

di Paolo Gaudenzi 

FERMO – Giornata di calendario numero 13, relativa al girone di ritorno, a riportare Atletico Pse e Montegiorgio in pista dopo i turni infrasettimanali giocati rispettivamente in esterna contro Real Giulianova (2-0 per i giallorossi teramani), e tra le mura domestiche ricevendo la visita della Vastese (1-0 Misin).

Pomeriggio domenicale relativo alla quarta serie calcistica a veder cadere ambo le portacolori di provincia, con l’Atletico già retrocesso sconfitto 0-1 dalla Matese sul prato amico e con il medesimo punteggio pagato dalla selezione montegiorgese sul fondo teramano di Pineto, per una sconfitta che non scalfisce però l’aritmetica certezza di disputare il torneo ospitato, anche nella stagione sportiva a venire, nel salotto buono rappresentato dalla Serie D, circuito di rilevanza nazionale e con la suggestione playoff distante appena quattro punti.

 

PORTO SANT’ELPIDIO – Non era di certo facile in casa Atletico preparare e disputare una gara con la matematica, in precedenza, ad aver certificato la sentenza di retrocessione, triste epilogo calcistico di una stagione sportiva dove, però, la dirigenza biancoblù aveva sin da subito esternalizzato la ricerca di priorità alternative a quelle frutto delle dinamiche sul campo, come la ristrutturazione societaria e la pressoché piena valorizzazione dei giovani frutto del vivaio di proprietà.

Nonostante un Football Club Matese lanciato e del tutto motivato alla ricerca di punti playoff, e per come detto con la botola già aperta sull’Eccellenza, il Porto Sant’Elpidio ha mandato comunque in onda una gara propositiva e consegnata alla sortita avversaria con un primo ed unico episodio, patito ad inizio di match, diventato oro colato per le buone sorti della squadra guidata da mister Urbano.

IL TABELLINO

Le formazioni di partenza 

ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO 0: Cavalieri, Gusteri, Aliffi, Orazi, Ravanelli, Palladini A., Bordi, Palestini, Spagna, Gelsi, Palladini M. A disposizione: Faini, Marziali, Vitali, Raffaeli, Giuli, Cesetti, Perri, Carissimi, Zira. All. Ottavio Palladini

FOOTBALL CLUB MATESE 1: Kuzmanovic, Riccio, Riggio, Cassese, Vodopivec, Albanese, Iannetta, Di Lullo, Galesio, Felici, Abreu. A disposizione: Di Libero, Buonocore, Masotta, Masi, Pretola, Mariconda, Djwowo. All. Corrado Urbano

ARBITRO: Gianluca Natilla di Molfetta, Manuel Giorgetti di Vasto e Domenico Lombardi di Chieti

RETI: 4′ Vodopivecc

LA CRONACA

Pronti-via e sul primo angolo di giornata prima Spagna e poi Ravanelli mancano l’impatto vincente da buona posizione. Sul rovesciamento di fronte però, precisamente al 4′, era Vodopivec a colpire di testa ed indisturbato su azione sviluppata da corner mettendo nel sacco locale la palla dello 0-1. Il Porto Sant’Elpidio non ci stava, e per tutto il primo tempo imbastiva trame alla ricerca del pari. Al minuto undici Spagna sfiorava il palo chiudendo un’azione con un tiro da fuori area, poi la rapida sequenza a vedere, nell’ordine, Palestini, Gelsi ed ancora Spagna presentarsi dalle parti di Kuzmanovic senza però scardinarne la resistenza.

Se dalle costruzioni non scaturiva lo sbocco vincente, ci provava dunque Alessio Palladini su palla ferma, con una traiettoria però solo a lambire il palo. La ripresa replicava la filosofia di gioco della prima frazione, con Bordi a lanciare subito Spagna a chiamare sull’attenti l’estremo matese. Al 75′ fuga di Giuli sull’out mancino ed invito a centro area per l’accorrente Gelsi, che da buona posizione alzava però sopra la traversa nell’impattare verso il bersaglio. A cinque dalla fine dei giochi regolamentari Zira imbeccava poi il corridoio giusto per Carissimi, ma Kuzmanovic si allungava per sventare la minaccia. Dopo 6′ di recupero arriva il triplice fischio arbitrale, a sancire una nuova gara con i locali sì sconfitti, ma senza particolari demeriti.

 

 

 

 

Foto set con momenti di gara da Pineto – Montegiorgio

PINETO (TE) – Con la salvezza in tasca, i rossoblù di Eddy Mengo sono scesi nuovamente in terra d’Abruzzo per la sfida che quest’oggi ha trovato luogo all’interno dell’impianto sportivo “Pavone”, rinnovato appuntamento sportivo a vedere, nella composizione del relativo undici, ancora una volta diverse indisponibilità in sede di scelte.

Sfida dunque dibattuta al netto del metronomo di centrocampo Omiccioli, dei difensori Perini e Tempestilli nonché dell’attaccante Albanesi. Il tecnico già difensore centrale prof nei lustri scorsi optava quindi per la riconferma di Misin sull’out destro della difesa, con Montanaro collega sulla fascia opposta, Gnaldi e Ficola a comporre la diga difensiva centrale. Trillini veniva quindi scalato, dal ruolo di vertice altro quale solito trequartista, a vertice basso del rombo di centrocampo, compensando quindi l’assenza del capitano, per come detto, nel ruolo di costruttore di gioco davanti alla difesa. Mantini e Zancocchia completavano quindi il pacchetto a tre di centrocampo, con Pampano e Lupoli tandem di finalizzatori e Mandolesi chiamato a cucire il gioco tra gli stessi e la linea di mediana.

 

IL TABELLINO

Le formazioni di partenza

PINETO 1: Marcorelli, Mesisca, Paoli, Pepe, Galeano, Minnozzi, Della Quercia, Minincleri, Romanio, Matrippolito, Bertolo. A disposizione: Mejri, Salvatori, Baldinini, Mbuba, Bugaro, Pierpaoli, Restaneo, Brattelli, Cernaz. All. Marco Pomante

MONTEGIORGIO 0: Zizzania, Misin, Montanaro, Zancocchia, Ficola, Gnaldi, Pampano, Mantini, Lupoli, Trillini, Mandolesi. A disposizione: Renzi, Marziali, Cernetti, Ballarini, Santoro, Milozzi, Baldini, Mejas, Verdecchia. All. Eddy Mengo

ARBITRO: Andrea Zoppi di Firenze, Emilio Giulio Leonardi di Ostia Lido e Davide Nurchi di Alghero

RETI: 55′ Romano

LA CRONACA

Sfida subito azzannata da ambo le contendenti, con un primo tempo pimpante e giocato dalle due squadre senza particolari tatticismi. Per il Pineto da segnalare un’ottima occasione innescata dal traversone dalla destra di Della Quercia, giunto poi alla conclusione dopo uno scambio con Minincleri, La squadra di mister Pomante insisteva con Minnozzi, vicinissimo al vantaggio prima dell’ascesa in cronaca del Montegiorgio. Gli gli ospiti fermani replicavano infatti con una pericolosa pennellata a giro di Mandolesi a sfiorare l’angolo lontano dello specchio difeso dall’estremo pinetino.

Nel secondo tempo la rottura degli argini di partenza con il colpo di testa di Romano a sancire l’1-0 dei padroni di casa. Il Montegiorgio non si scomponeva e cercava subito la replica, con il Pineto lesto a chiudere ogni varco. Del tutto effervescente la coda di match, con la rete annullata a Lupoli, a dieci dalla fine, per posizione di fuorigioco a vanificare l’ottima traduzione in rete della sfera servita dalla discesa sulla destra di Misin, trama dunque costruita e finalizzata nel segno dei due ex Fermana Football Club. Fase particolarmente effervescente per lo stesso Misin, lesto a servire Santoro, con l’inzuccata di quest’ultimo a non trovare però lo specchio di porta. Ad un minuto dalla fine dei giochi regolari la ghiotta occasione in quota ai rossoblù per concretizzare il pari, grazie al penalty che Lupoli, però, non riusciva a tradurre in rete a causa della pronta ribattuta di Mercorelli. Al 4′ di recupero l’ex gialloblù cercava di rimediare al precedente errore nell’uno contro uno davanti a Mercorelli, ma veniva chiuso sul più bello dal provvidenziale recupero difensivo di Della Quercia.

 

 

 

 

Articoli correlati: 

Nel mercoledì di recuperi Montegiorgio da tre punti, ed Atletico Pse sconfitto all’inglese

Il Montegiorgio replica il successo dell’andata nel derby contro l’Atletico Porto Sant’Elpidio

Recuperi amari per Atletico Pse e Montegiorgio, prossime ad incrociarsi nel derby

Per l’Atletico Pse punto casalingo, mentre il Montegiorgio cade in esterna


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti