facebook twitter rss

La Sutor ci crede, con l’aiuto della Bombonera per riaprire la serie contro la Vega

BASKET - Nonostante il passivo gialloblù, che vede Mestre ad un passo dall'obiettivo, c'è tanta fiducia nel collettivo e nell'ambiente calzaturiero. L'appuntamento con gara tre playout è per domani all'interno della storica struttura di via Martiri d'Ungheria, pronta a riabbracciare i propri tifosi per la palla a due delle 18.30
Print Friendly, PDF & Email

 

MONTEGRANARO – Con tanta pressione addosso, ma smaniosa di riaprire la serie.

Questo è il sentimento che regna in casa Sutor, che nella serie playout con Mestre è sotto per 0-2 e in pratica con le spalle al muro (per i relativi approfondimenti, vedi tra gli articoli sotto collegati).

Nelle prime due sfide sono arrivate due sconfitte, però la squadra ha dimostrato in entrambe le partite di potersela giocare alla pari con la Vega. Domani in casa (ore 18.30) e per la prima volta insieme ai propri tifosi (nell’altro articolo correlato le modalità d’ingresso), i veregrensi dovranno tirare fuori dal cilindro una prova maiuscola per potersi meritare la quarta sfida in programma martedì sempre a Montegranaro.

Coach Marco Ciarpella (foto) qual è il sentimento che aleggia in queste ore in casa Sutor?

“Quello di voler riaprire la serie domani in casa, cercando di commettere meno errori possibili. A Mestre in gara due abbiamo proposto qualche novità, però pur controllando i rimbalzi, non siamo stati in grado di gestire le palle perse, sul nostro campo dovremo fare meglio”.

In gara 2 ha dato fiducia ad Aguzzoli che è stato bravo ad interpretare la sfida, non trova?

“Sì, perché aveva disputato una buona gara 1. Ci ho parlato in albergo con il ragazzo, sicuro che poteva darmi qualche soluzione in più. Il suo impiego ci ha permesso di attaccare l’area meglio nelle situazioni di post basso accoppiandosi anche in difesa con le loro guardie. E’ una cosa che potremmo riproporre anche domani in gara 3. Aguzzoli si è fatto trovare pronto, e questo ci permette di avere più armi a disposizione. Devo però dire che tutti hanno dato il proprio contributo e credo che anche nella prossima partita ci potrà stare un protagonista diverso”.

Sta pensando anche ad altre soluzioni?

“Credo che dovremo essere più decisi e bravi nell’arco dei 40’, anche se le statistiche offensive realizzate su un campo difficile come quello di Mestre in gara 2 è sicuramente per il nostro storico un buon bottino. Chiaramente possiamo fare meglio e attaccare con più continuità l’area pitturata. Mestre sarà pronta a toglierci delle armi, ma noi dovremo essere bravi a livello difensivo cercando di togliere i loro punti forti. Credo che queste due partite ci abbiano dato quel pizzico in più di consapevolezza che, nonostante le difficoltà recenti riscontrate, questa squadra ha tutto per allungare la serie e portarla a gara cinque”.

Quanto vi potrà aiutare il pubblico domani?

“Spero che la gente di Montegranaro colga questa opportunità perché i ragazzi meritano il loro appoggio. Giocare in un ambiente come quello di Mestre ci ha messo in grossa difficoltà. Sono sicuro che alla Bombonera avremo il sesto uomo in campo che ci sosterrà dall’inizio alla fine”.

Arbitri – Marcello Martinelli di Brescia e Andrea Coraggio di Sora (Frosinone)

Il programma – L’eventuale gara 4 si disputerà sempre alla Bombonera, martedì 8 giugno alle ore 19.30. L’eventuale bella è in programma, a Mestre, giovedì 10 giugno alle ore 19.00.

 

Articoli correlati: 

In corsa fino alla fine, poi la Sutor cede alla Vega anche gara due

Sutor, finalmente si può tornare a tifare alla Bombonera

Sutor a strappi, gara uno in terra veneta va alla Vega


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti