facebook twitter rss

Patologie reumatologiche, una vita migliore con diagnosi precoce e cure: l’impegno della sezione fermana di A.Ma.R Marche

FERMO - Le considerazioni di Fabrizio Ciarpella, presidente della neonata associazione: “Siamo spinti da un profondo bisogno personale e vogliamo portare a conoscenza le problematiche di tutti i malati”
Print Friendly, PDF & Email

(I soci fondatori: da sinistra Ciarpella Fabrizio, Nadia Ripa, Catia Steca e Veruska Del Gatto)

di Andrea Braconi

Essere colpiti da patologie reumatologiche significa ritrovarsi ad affrontare un profondo disagio nella propria vita quotidiana. E non solo da un punto di vista motorio, ma molto spesso psicologico proprio perché chi ne viene colpito può arrivare a subire un senso di profondo sconforto.

Su questi presupposti è nata la sezione fermana di Associazione Marchigiana Malati Reumatici (A.Ma.R Marche), che a livello regionale ha sede a Jesi ed è presieduta da Stella Rosi, con il supporto della dottoressa Patrizia Blasetti.

“Abbiamo voluto fondare una nostra sezione qui a Fermo – spiega il presidente Fabrizio Ciarpella – perché spinti da un profondo bisogno personale e per portare a conoscenza le problematiche di tutti i malati”.

Queste patologie autoimmuni, rimarca Ciarpella, non colpiscono soltanto persone in età avanzata ma spesso anche soggetti più giovani. “Nella nostra associazione siamo supportati esternamente da medici competenti in malattie reumatiche, i quali ci guidano nel muoverci nella giusta direzione promuovendo una campagna di profonda sensibilizzazione ed organizzando eventi di svariato genere, dalla camminata alla ginnastica leggera all aperto e quant’altro”.

(al centro la dottoressa Antonella Farina)

Tra gli obiettivi principali c’è un pieno coinvolgimento dei centri medici. “Ci muoveremo affinché si possano mettere a disposizione per applicare delle convenzioni con i nostri soci malati per cure mediche e ginnastica leggera”.

Un ringraziamento particolare l’A.Ma.R fermana lo riserva alla dott.ssa Antonella Farina, specialista in Reumatologia presso l’Ospedale Murri. “Ha saputo tramandarci le giuste basi per costituire la nostra sezione e per far luce sulla popolazione della presenza di queste patologie. Ma con una diagnosi precoce e con le dovute cure, la nostra vita può sicuramente trarne sollievo benefico”.

Oltre la sezione di Fermo, ricorda il presidente, è stata recentemente costituita anche quella di Ascoli Piceno. “Speriamo ne possano nascere altre – conclude -, è importante creare una rete ancora più forte sul territorio regionale”.

Reumatologia, malattie infiammatorie croniche intestinali e alimentazione: le risposte degli specialisti Macarri, Pantanetti e Farina GUARDA LA PUNTATA

Malattie reumatiche e sport, un binomio possibile GUARDA LA PUNTATA

Malattie reumatologiche, l’appello degli esperti: “Vaccinatevi, non c’è pericolo” (GUARDA LA PUNTATA)

Cinque appuntamenti per parlare di malattie reumatiche e terapie integrate: su Radio Fm1 arriva “Reuma On Air”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti