facebook twitter rss

Stop dei treni, 800 persone da assistere. Belleggia: “Grazie a Oasi, Conad a nord, Tempio di Bacco e F.lli Riposati food”

PORTO SAN GIORGIO - "Erano le 23 e a quell'ora non è facile, anzi molto difficile, trovare qualcuno disposto e disponibile ad alzare le serrande e a mettersi a disposizione". Oltre all'Oasi, hanno risposto presente, in questo caso alla chiamata di Belleggia, il Conad lungo la statale 16, all'ingresso nord di Porto San Giorgio, il Tempio di Bacco e i fratelli Riposati food di Lido San Tommaso. "Non smetterò mai di ringraziarli per quanto hanno fatto"
Print Friendly, PDF & Email

Il presidente Gilberto Belleggia, qui con il prefetto Vincenza Filippi nella notte dell’emergenza

“Questa è la forza di una realtà come la nostra, con privati, esercenti, commercianti che si sentono parte attiva di una comunità. E anche a notte fonda sono pronti a dare manforte per fronteggiare l’emergenza”. E’ la soddisfazione del presidente della Croce azzurra di Porto San Giorgio, Gilberto Belleggia che domenica alle 23 è stato allertato del blocco di due convogli alla stazione di Porto San Giorgio, stop causato dagli incendi nel Maceratese e nell’Anconetano. Morale della favola 800 passeggeri in stazione. Belleggia, nel mobilitare i suoi militi, che hanno svolto un servizio essenziale sia nell’assistenza sanitaria ai passeggeri sia nel trasportare con l’ambulanza un giovane fuori regione per un delicato appuntamento medico-sanitario, il presidente della pubblica assistenza sangiorgese ha anche iniziato a telefonare a esercenti che potevano dare una mano nel fornire acqua e beni di prima necessità.

“Erano le 23 e a quell’ora non è facile, anzi molto difficile, trovare qualcuno disposto e disponibile ad alzare le serrande e a mettersi a disposizione”. Oltre all’Oasi, subito attivatasi, non appena contattati hanno risposto presente alla chiamata del presidente il Conad lungo la statale 16, all’ingresso nord di Porto San Giorgio, il Tempio di Bacco e i fratelli Riposati food di Lido San Tommaso. Non smetterò mai di ringraziarli per quanto hanno fatto. Sapere di poter contare, anche e soprattutto in caso di emergenza, in commercianti ed esercenti così disponibili, dà la spinta ad andare avanti, a fare sempre di più e sempre meglio per la nostra comunità. Perché grazie a loro, al loro ‘si, ci sono, conta su di me’ possiamo davvero parlare di una comunità che si unisce, si compatta, e ognuno fa il suo, per fronteggiare qualsiasi difficoltà”.

Treni bloccati fino a notte fonda, oltre 800 passeggeri in stazione. Il prefetto Filippi: “Gestita e risolta una situazione complessa”

Notte da incubo sui binari, bloccati i treni: centinaia di passeggeri fermi in stazione. Loira: “Situazione difficilissima”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti