Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook twitter rss

Medicina di genere e ginecologia al Centro medico ‘La Fenice’: Gagliardi e Ciattaglia a Radio Fm1 (Videointervista)

INTERVISTA – Incontinenza femminile e prolasso genitale: ai microfoni di RadioFm1 un focus sulla ginecologia. Ospiti il dott. Alberto Gagliardi, direttore generale del Centro medico 'La Fenice' e il ginecologo Francesco Ciattaglia.
Ai microfoni di radio Fm1 Il centro medico La fenice

Questa mattina negli studi di Radio Fm1, intervistati dalla speaker Jessica Tidei, Alberto Gagliardi, direttore generale del Centro medico ‘La Fenice’ e il dott. Francesco Ciattaglia, ginecologo, hanno affrontato il tema della ginecologia e presentato alcune novità del centro medico di Porto Sant’Elpidio e Civitanova Marche.

«Le nostre sedi sono in continua evoluzione per far fronte alle aspettative di salute della popolazione – ha spiegato Gagliardi -. Cerchiamo di essere vicini ai pazienti nel miglior modo possibile, con la più evoluta tecnologia e attraverso investimenti oculati. Il polo diagnostico è dotato di macchinari all’avanguardia come, ad esempio, la risonanza magnetica ad alto campo. Questa efficienza tecnica va in aiuto anche ai medici di base che ci ringraziano per la dettagliata diagnostica. Ma la tecnologia, da sola, non riesce a dare un servizio adeguato. L’elemento più importante, infatti, è costituito dai professionisti di grande qualità, ormai più di 110, che collaborano con il nostro centro. Il dottor Ciattaglia ne è un esempio. Con lui e con altri professionisti stiamo sviluppando percorsi di medicina di genere».

Ecco messa in risalto l’importanza della ginecologia: «Sono arrivato a Fermo nel 2012, dove ho lavorato e lavoro in ospedale. Ho poi iniziato a collaborare anche con il centro ‘La Fenice’, che mi dà la possibilità di lavorare con molti professionisti e con strumenti tecnici all’avanguardia – ha sottolineato Ciattaglia. – Ad esempio, essendo il centro abilitato alla chirurgia, posso eseguire le stereoscopie; si possono offrire teorie riabilitative per la cura del pavimento pelvico e cure integrate per la terapia dei genitali esterni femminili. Ovviamente non manca il servizio ginecologico di controllo, importante nell’ottica di prevenzione. È fondamentale però dare continuità ai controlli con un’offerta terapeutica adeguata che ‘La Fenice’ può fornire».

Il professionista ha poi proseguito con un focus sull’incontinenza urinaria: «Molte donne sperimentano episodi di questo genere con disagi rilevanti, perdita di autostima e imbarazzo nella vita quotidiana. Dobbiamo considerare che esistono diverse forme di incontinenza urinaria femminile. Più frequentemente nelle donne giovani c’è un problema legato agli sforzi fisici. Altre situazioni dipendono dallo sfintere che collega la vescica. Determinante è anche la posizione dell’uretra. Alcune abitudini o altre patologie possono creare dei traumi al pavimento pelvico – ha continuato il dottor Ciattaglia -. In particolare, possono dipendere dal parto o persino dalla stitichezza che comporta degli sforzi continui negli anni. Più frequentemente poi, accanto all’incontinenza urinaria da sforzo, troviamo quella da urgenza. In questo caso il problema non è tanto il difetto nel meccanismo dello sfintere, quanto un’iperattività del muscolo della vescica: una condizione in cui, per motivi ancora non completamente noti, inizia ad avere un’attività non controllata. Situazione più frequente in anzianità».

Quali le cure e le terapie? «Ci tengo a sottolineare che è importantissimo rivolgersi al dottore superando i problemi di vergogna che questa patologia si porta dietro. Bisogna sensibilizzare le persone sul tema. Fondamentale è la figura del medico di base.».

Infine, un ultimo focus sulla terapia del prolasso genitale: «Anche questa è una condizione che ha una notevole complessità. Di per sé è l’erniazione degli organi pelvici attraverso l’apertura della vagina. Se c’è un aumento delle spinte dall’interno verso l’esterno, dovute per esempio a una condizione di obesità, ci sarà un rischio di erniazione degli organi interni. Molto spesso si inizia a sentire una situazione di ingombro. Altre volte si iniziano a sentire problemi di funzionamento di quegli organi. Nel prolasso genitale è possibile un percorso riabilitativo, ma molto spesso si ricorre a terapie chirurgiche, nel rispetto di tutte le funzioni».

A concludere l’intervista, il direttore generale Alberto Gagliardi che ha rimarcato quanto sia fondamentale la multidisciplinarietà come approccio al trattamento dei pazienti. Un punto di forza del centro medico ‘La Fenice’ con le sue due sedi di Porto Sant’Elpidio e Civitanova Marche dove anche il dott. Ciattaglia visita previo appuntamento.

Per info: centrodiagnosticolafenice.it

 

ARTICOLI CORRELATI

‘La Fenice’ abbraccia le donne: arriva il Centro salute di genere. Spazio anche alla nutrizione con Della Peruta (Videointervista)

 

Cos’è l’internista? La spiegazione di Gagliardi e Squadroni de ‘La Fenice’ a Radio Fm1 (Videointervista)

SPAZIO PROMOREDAZIONALE

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti