facebook rss

Terremoto a Montegranaro: al vaglio i danni effettivi

lunedì 29 agosto 2016 - Ore 17:08
Print Friendly, PDF & Email

20160827_154400 b

 

di Luca Craia

Non ci sono stati crolli ma è ancora in fase di definizione la situazione a Montegranaro dopo il sisma del 24 agosto: dopo un primo momento in cui sulla pagina Facebook del Comune sono apparse comunicazioni rassicuranti circa lo stato del patrimonio immobiliare pubblico e privato, si stanno susseguendo notizie contradditorie.

La chiesa di San Serafino, è stata prima chiusa in via precauzionale dal parroco (che la gestisce in virtù di un accordo col Comune che ne è proprietario) e poi riaperta dopo un sopralluogo di tecnici comunali. Va però ricordato che il tempio è stato già vittima di un crollo serio in tempi molto recenti e che parte della volta è ancora puntellata. La chiesa di Santa Maria in Montaspice (o del SS. Crocifisso) è chiusa anch’essa in via precauzionale.

L’ala Ovest di Palazzo Francescani, in particolare la porzione adiacente la scalinata, presenta le volte lesionate ed è stata chiusa mentre il muro perimetrale esterno, sempre a ovest, mostra vistose crepe che hanno richiamato l’attenzione dell’ufficio tecnico comunale già lo scorso sabato. Il Municipio, il cui primo piano è chiuso e inagibile da tempo ha riportato lievi lesioni ma, dato lo stato di alcune strutture interne, l’attenzione resta alta.

Sono numerosi i privati che stanno segnalando lesioni alle proprie abitazioni. È stata predisposta un’apposita modulistica per segnalare problemi alle strutture private e richiedere un sopralluogo che, al momento, può essere ritirata presso l’Ufficio Protocollo del Comune ma non è scaricabile dalla pagina internet. Intanto si apprende che palazzi storici e importanti sono stati colpiti in maniera piuttosto seria, anche se la valutazione dei danni è ancora del tutto indicativa. Alcuni sopralluoghi sono stati svolti da funzionari dell’ufficio tecnico e dalla polizia municipale in attesa che la Regione Marche attivi gli appositi team per effettuare gli stessi controlli.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X