facebook rss

Non a voce sola, a Corridonia appuntamento sabato 24 settembre

INCONTRO - Barbara Alberti e Amanda Rampichini protagoniste della serata al centro di aggregazione giovanile, inizio alle 18.15
giovedì 22 settembre 2016 - Ore 13:52
Print Friendly, PDF & Email

barbara-alberti_Non a Voce Sola porta a battesimo il decimo incontro di questa edizione a Corridonia, sempre inseguendo il fil rouge del corpo politico delle donne, nella cornice del rinnovato Centro di Aggregazione Giovanile (nato dalla ristrutturazione del maestoso edificio dell’ex Mercato Coperto), il giorno sabato 24 Settembre, con un appuntamento pomeridiano alle 18,15 e due ospiti inaspettate: la scrittrice, conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Barbara Alberti, assieme all’archeologa e storica di genere in erba Amanda Rampichini.
Barbara Alberti, nata ad Umbertide nel 1943, si è laureata giovanissima in filosofia a Roma e ha, fin da subito, messo a frutto il suo grande talento per la scrittura, la sua straordinaria vena ironica e la sua volontà di riscrivere l’immaginario della donna nella produzione di romanzi, come Memorie Malvagie (1976), e di sceneggiature, come Il portiere di notte (1974).
Negli anni la sua battaglia letteraria, che vuole combattere l’immagine del perdente femminile, giunge a livelli importanti di riflessione e provocazione, con romanzi come Il Vangelo secondo Maria (1979), Delirio (1991), La donna è un animale stravagante davvero (1998) e Gelosa di Majakovskij (2003), con cui ha vinto il Premio Alghero Donna, e con ruggenti sceneggiature, come Incompresa (2014) che racconta la drammaticità dell’infanzia femminile, per la regia di un’inedita e sensibilissima Asia Argento. Nel corso degli ultimi trent’anni ha voluto assumere il ruolo anche di opinionista in aiuto e soccorso del genere femminile in diversi programmi televisivi e radiofonici. Numerose sono infatti state le lettere e le richieste di consiglio ed aiuto inviatele dalle donne nella sua attività di corrispondente ad Amica, in quella di conduttrice radiofonica al programma La guardiana del Faro, nonché nelle sue partecipazioni a programmi televisivi come Verdetto Finale e Pomeriggio Cinque.
A Non a Voce Sola, Barbara Alberti continuerà a tessere la tela della sua immagine del femminile, non più quella di moglie e madre (spesso anche surrogata) di basso profilo, ma donna viva, volitiva, dotata di corpo e volontà politica, nel suo intervento dal titolo Madri, Figli e altre storie.
Amanda Rampichini, giovane archeologa corridoniana classe 1988, si è laureata in Archeologia e Scienze dell’Antichità all’Università di Siena. Spinta dalla sua maestra, la storica ed epigrafista Maria Grazia Granino, agli studi di genere, decide di dedicare le sue tesi e le sue ricerche alle donne nell’antichità romana e al loro ruolo nella società antica. Ha collaborato a tal proposito con il Museo Nazionale Romano, per fare ricerca sulla storia delle imprenditrici del piombo nell’antica Roma, e con gli enti internazionali Epigraphische Datenbank Heidelberg ed Epigraphic Database Rome per mettere on line la storia di molte donne eccezionali vissute tra l’Italia e le province africane in epoca romana. Attualmente collabora con l’Uteam di Corridonia e l’Università per Tutte le Età di Macerata per far conoscere a tutti i suoi concittadini il meraviglioso patrimonio archeologico della regione e la storia delle donne e delle società che lo abitarono.
A Non a Voce Sola porta un intervento dal titolo Clarissima foemina & co: esempi istruttivi e distruttivi di vita al femminile nell’antica Roma, in cui farà luce sull’importanza della scrittura di una storia di genere per l’evo antico e narrerà la vita e l’esempio di alcune donne eccezionali vissute 2000 anni fa e che, nel bene e nel male, seppur senza alcuna capacità politica, hanno saputo difendere, o meno, la legittimità del loro corpo e della loro volontà in un mondo dominato dai patres familias, e hanno gettato le basi della condizione della donna nella società moderna.
Così, Nelia Calviglioni, sindaco della Comune di Corridonia, ha commentato l’arrivo di Non a Voce Sola nella sua città: “Sono felice di accogliere nella città di Corridonia due ospiti di grande prestigio: la giovane archeologa Amanda Rampichini, nativa di Corridonia e la sempre sfavillante Barbara Alberti. E’ interessante questo percorso regionale volto a indagare il pensiero femminile, come è necessario un dialogo su temi spinosi e attuali come la maternità surrogata, il ruolo della donna nella nostra società, l’immagine del corpo della donna nella nostra epoca. La complessità della realtà ci chiama ad essere vigili e attenti alle mutazioni attuali così veloci e repentine.”
Oriana Salvucci, direttrice artistica della rassegna, ha così definito le personalità delle due ospiti del decimo appuntamento: “ Un appuntamento di grande interesse con due ospiti di grande prestigio e rilievo. La giovane archeologa Amanda Rampichini e la sempre eretica Barbara Alberti. Amanda Rampichini ci offrirà una sua lectio sulla condizione della donna nell’antica Roma e su alcuni esempi di donna che hanno saputo difendere il loro corpo e la loro volontà di autodeterminazione. Barbara Alberti, come sempre, saprà offrirci una visione altra sulla necessità delle donne di pensare e abitare il proprio corpo. L’invito rivolto alle donne, in questa edizione della Rassegna, era, appunto, quello di abitare il proprio corpo in senso letterale e simbolico. Fuor di metafora significa essere artefici del proprio destino, seguire un desiderio che sia il proprio e lottare per non essere espropriate del proprio corpo e della propria identità.”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X