facebook twitter rss

Ultras Psg, buoni pasto ed
assistenza logistica per la città

CORONAVIRUS - Il gruppo di sostenitori vicini alle sorti calcistiche della Sangiorgese sono scesi in prima linea nella lotta al covid 19. "Grazie alla collaborazione con i servizi sociali del Comune di Porto San Giorgio è nata l'azione a sostegno dei nostri concittadini provati dall'attuale emergenza" dichiarano i tifosi nerazzurri
Print Friendly, PDF & Email

I protagonisti della rinnovata iniziativa di solidarietà

di Paolo Gaudenzi

 

PORTO SAN GIORGIO – Sport e solidarietà in tempo di coronavirus, fortunatamente, procedono di pari passo.

E’ infatti notevole il dinamismo che società sportive e tifosi stanno mettendo in campo in questi giorni (come testimoniato dagli articoli sotto correlati).  Tra le azioni spese in prima linea nella battaglia per la salute pubblica ed il sostegno alla cittadinanza provata, arriva ora anche l’iniziativa del gruppo Ultras Psg, tifosi nerazzurri da sempre al fianco delle sorti della Sangiorgese Calcio.

Grazie alla vendita del materiale allo stadio, vedi sciarpe, t-shirt, felpe e cappellini griffati con il proprio marchio, sono stati raccolti 260 Euro ieri donati al Conad di viale della Repubblica, prontamente convertiti in buoni spesa grazie anche alla collaborazione con il locale Comune.

L’azione dei supporters rivieraschi inoltre non si esaurisce qui, perché gli stessi restano a disposizione di quella parte della cittadinanza impossibilitata a raggiungere farmacie, supermercati, uffici postali ed altri ambiti di prima necessità.

Il post di ringraziamento del sindaco Nicola Loira, pubblicato presso un celebre social network

“Nei giorni scorsi ci siamo messi in contatto con i servizi sociali del Comune che, in questo grave momento, si sono subito attivati per la comunità sangiorgese – dichiarano i sostenitori di Andrea Bucchi & soci -. Oltre ai buoni alimentari, allo stesso sportello comunale abbiamo rimarcato la nostra disponibilità ad effettuare spostamenti logistici per i nostri concittadini che hanno difficoltà a muoversi, pertanto basterà contattare il personale dei servizi sociali che, di conseguenza, ci metterà a conoscenza delle istanze pervenute“.

“Al momento crediamo infatti che sia fondamentale aiutare il prossimo in difficoltà – concludono i tifosi -, cercando di dare il meglio per la nostra città. Questa, ora, è la priorità perché nel mero ambito calcistico, per quanto riguarda l’epilogo del campionato di Prima categoria, poco importa. Riprendere con le partite sul campo o veder concludere d’ufficio la stagione sono aspetti del tutto secondari. La vittoria più importante adesso è senza dubbio quella da imporre al covid 19, un nemico silente che va assolutamente sconfitto per il bene e la salute di tutti noi”.

 

Articoli correlati:

Usa Santa Caterina, la vittoria più bella con ”Un Calcio al Covid 19”

Un gol del Rapagnano per il ”Murri” e ”Villa Maria”

Caritas e tifosi della Sutor uniti per il ”carrello sospeso”

Campionato sospeso: gli amici del Fantacalcio donano il montepremi all’ospedale

Quando il basket scende in campo per la solidarietà nasce on line l’AntiCovid League


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti