facebook twitter rss

Punto vaccini alla ‘Don Dino Mancini’: arriva l’Ordine di Malta in supporto

FERMO - Ieri la visita ed il ringraziamento delle istituzioni. Un servizio d’ausilio essenziale, che ieri è stato salutato, ringraziando personalmente gli operatori presenti, dal Prefetto di Fermo Vincenza Filippi, dal vice Prefetto Francesco Martino, dal Sindaco Paolo Calcinaro, dal delegato Marche Sud del Sovrano Militare Ordine di Malta Giordano Torresi e dal vice Giovanni Martinelli
Print Friendly, PDF & Email

A supportare per due volte a settimana le operazioni di vaccinazione al punto istituito all’interno della scuola “Don Dino Mancini” di Fermo anche il Corpo Militare dell’Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta (Acismom) con un medico, un infermiere ed un amministrativo.

Un servizio d’ausilio essenziale, che ieri è stato salutato, ringraziando personalmente gli operatori presenti, dal Prefetto di Fermo Vincenza Filippi, dal vice Prefetto Francesco Martino, dal Sindaco Paolo Calcinaro, dal delegato Marche Sud del Sovrano Militare Ordine di Malta Giordano Torresi e dal vice Giovanni Martinelli.

Accompagnati dalla referente del punto vaccinazioni, Laura Mariani, hanno potuto visitare la struttura, l’articolazione delle varie operazioni e rivolgere parole di gratitudine al Corpo Militare dell’Ordine di Malta, per questo servizio utile e importante che viene prestato a favore della collettività.

Il Corpo Militare dell’Ordine di Malta è un Corpo Speciale Ausiliario dell’Esercito Italiano, il cui scopo istituzionale, giuridicamente sancito nella Convenzione che ne regolamenta il funzionamento, è quello di: “….cooperare con l’Esercito Italiano per lo svolgimento di attività di soccorso sanitario in circostanze di emergenza, sia all’interno del territorio nazionale, sia nel corso di missioni umanitarie e per il mantenimento della pace al di fuori del territorio nazionale”. Oltre a ciò, il Corpo Militare svolge, autonomamente e sempre a titolo di volontariato, anche attività di tipo umanitario e assistenziale in collaborazione con altre strutture dell’Ordine di Malta. Di recente attivazione, è il servizio gratuito di assistenza sanitaria in favore delle famiglie economicamente disagiate. Tutti i Reparti, le Unità Territoriali e le Unità sono costituiti esclusivamente da personale volontario. I Volontari ammontano a circa 600 unità e sono distinti in vari ruoli (Medici, Commissari, Personale di Assistenza). Il Personale volontario al fine di poter dare il proprio contributo in maniera efficiente e professionale viene costantemente richiamato per la partecipazione a corsi di formazione ed esercitazioni organizzati dal Comando Generale o direttamente dai vari Enti dell’Esercito ai quali il Corpo Militare offre assistenza sanitaria.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti