facebook twitter rss

Montegiorgio ed Atletico Pse entrambe sconfitte, per un mercoledì affatto da leoni

SERIE D - Compagini fermane alla penultima tappa di stagione a vivere il medesimo destino, in quanto battute per una rete a zero. Porto Sant'Elpidio superato all'interno della tana della Vastese nonostante l'ennesima prova gagliarda di torneo ma al netto di punti; rossoblù a salutare il pubblico amico, con la disputa dell'ultima sfida interna del calendario stagionale, pagando però dazio al blitz dell'Aprilia
Print Friendly, PDF & Email

Vastese – Atletico Porto Sant’Elpidio, le squadre in campo per il calcio d’inizio. Foto set ufficio stampa biancoblù

 

di Paolo Gaudenzi

FERMO – Penultimo appuntamento di stagione, con i verdetti in quota alle compagini fermane già delineate.

L’Atletico Porto Sant’Elpidio, protagonista di un torneo in crescendo, ha purtroppo maturato la retrocessione in Eccellenza da diversi turni, ma in vista della stagione sportiva futura farà leva sulla porta di servizio del ripescaggio per tentare di salvare la categoria. Permanenza nel quarto livello calcistico nazionale quale pratica già consolidata per il Montegiorgio, ad accarezzare per qualche settimana la suggestione playoff, svanita nel turno recente.

 

Il calcio d’inizio della sfida di Montegiorgio al cospetto dell’Aprilia

MONTEGIORGIO – Per l’ultimo appuntamento di stagione interno mister Mengo optava per Zizzania tra i pali, una linea difensiva composta da Misin e Marziali in posizione laterale, con Ficola e Gnaldi a sbarrare la strada alle punte locali centralmente. Trillini nella circostanza è stato impiegato come vertice basso di un rombo in mediana a vedere, nelle insolite vesti di trequartista, Lupoli. Mezz’ali Santoro e Mantini, in avanti coppia offensiva composta da Mandolesi e Pampano, per un undici di fine campionato a manifestare qualche legittimo esperimento di circostanza.

IL TABELLINO

Le formazioni di partenza

MONTEGIORGIO 0: Zizzania, Misin, Marziali, Mantini, Ficola, Gnaldi, Pampano, Santoro, Mandolesi, Trillini, Lupoli. A disposizione: Gagliardini, Milozzi, Cernetti, Ballarini, Zancocchia, Amici, Spinelli, Mejas, Verdecchia. All. Eddy Mengo

APRILIA RACING TEAM 1: Salvati, Bosi, Pesone, Battisti, Luciani, Sansotta, Corelli, Bernardini, Calisto, Mannucci, Bianchi. A disposizione: Prudente, Emili, Lapenna, Franchelli, Martinelli, Ruggieri, Giampaoli. All. Giorgio Galluzzo

ARBITRO: Stefano Moretti di Como, Luca Chianese di Napoli e Manuel Giorgetti di Vasto

RETI: 62′ Mannucci

LA CRONACA

Prima occasione della gara firmata Mantini, ben servito da Lupoli ma a concludere debolmente di mancino. A cavallo di tempo tentativo ospite di Sansotta, con Zizzania a respingere in tuffo. Poco dopo ecco la conclusione di Santoro dal limite dell’area, ma con sfera a transitare sopra la trasversale. A ridosso della fine della prima frazione di gioco, palla per Pampano, a lambire il secondo palo calciando di sinistro poi, precisamente allo scadere, si palesava la generosa discesa di Lupoli, a calciare senza però centrare lo specchio difeso da Salvati.

Ad inizio di ripresa ecco ancora Lupoli, stavolta cercando il bersaglio di destro ma ancora una volta risultando sfortunato negli esiti. A seguire, l’antipasto del gol vittoria esterno, con l’occasione di Bosi ben respinta da Zizzania. Al minuto 62′ ecco perciò la rete del blitz ospite, maturato sul tap in di Mannucci, seppur tra le proteste locali per presunta posizione di fuorigioco. La rete dell’Aprilia destava quindi l’orgoglio rossoblù, con Lupoli a farsi carico della riscossa, ed al minuto 90 l’ex Fermava trovava la strada sbarrata da Salvati, ad un nulla dal pari.

 

VASTO (CH) – La Vastese per continuare con la striscia di vittorie consecutive, il Porto Sant’Elpidio per evitare l’ultimo posto della lista e lasciare il ruolo di Cenerentola stagionale all’Agnonese. Ne è venuta fuori una gara tosta, soprattutto nei primi minuti.

IL TABELLINO

Le formazioni di partenza

VASTESE CALCIO 1: Di Rienzo, Di Filippo, Capitanio, Barbarossa, Altobelli, Diallo, Monza, Obodo, Martiniello, Mamoma, Diarra. A disposizione: Boccanera, Cardinale, Cauterucci, Colantuono, Di Prisco, Lenoci, Ferramosca, Sansone, Bernardi. All. Salvo Fulvio D’Adderio

ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO 0: Cavalieri, Marcattili, Cantarini, Aliffi, Ravanelli, Palladini A., Gusteri, Zira, Ferri, Gelsi, Carissimi. A disposizione: Faini, Pierdomenico, Cesetti, Quinzi, Palladini M., Raffaeli, Spagna, Orazi, Marziali. All. Ottavio Palladini

ARBITRO: Stefano Striamo di Salerno, Pasquale Minichiello e Ariano Irpino e Mario Capasso di Piacenza

RETI: 49′ Martiniello

LA CRONACA

Partivano forte i locali, con Diallo ad impegnare in diagonale Cavalieri. Poi era Martinello, dopo un cross di Obodo, a cercare il bersaglio grosso, ma Cavalieri era ben guardingo. Martinello si confermava il più pericoloso dei locali ed al ventesimo, servito in area da Obodo, mandava a lato. La gara viveva poi una fase di stanca, colpa anche del gran caldo, poi alla mezz’ora era Carissimi ad involarsi verso la porta locale, ma il suo diagonale veniva bloccato senza particolari affanni da Di Rienzo. Marcattili, 5 minuti dopo, effettuava un bel traversone, ma l’estremo ospite anticipava tutti, mentre al minuto 40 toccava a Mamona rientrare in cronaca, alzando di testa sopra la traversa.

La ripresa si inaugurava con il gol di Martinello, lesto a sfruttare un’indecisione di Cavalieri al 49°. Il Porto Sant’Elpidio si riversava quindi all’attacco, e al 53° Gelsi ci provava con un tiro a giro, replicato quattro minuti dopo da Zira, che tutto solo davanti al portiere mancava l’impatto con il pallone.  Al 65° Perri impegnava quindi di Rienzo su calcio piazzato, tre minuti dopo, a conferma dell’intraprendenza dell’Atletico, scambio Zira-Perri con sfera che in diagonale faceva la classica barba al palo. La Vastese, intuito il pericolo, con Mamona e rapidi contropiedi teneva desta la retroguardia ospite, ed all’80° Lenoci mandava a lato, con Cavalieri però sulla traiettoria. Al minuto 88 Spagna serviva in area Palladini M., che veniva anticipato per un soffio da un difensore. I minuti di recupero scorrevano senza altri sussulti, e al triplice fischio il Porto Sant’Elpidio incassava una delle tante sconfitte stagionali, che per quanto messo sul prato di gara stride ancora una con l’esito finale, palesando al contrario di meritare un risultato positivo.

 

Articoli correlati: 

Sorrisi per l’Atletico Pse, amarezza Montegiorgio: domenica agrodolce per le portacolori di provincia

Il fermano Mirko Cudini sul tetto della Serie D alla guida del Campobasso

Montegiorgio ed Atletico Pse, una scoppiettante domenica da quattro punti

Agnone amara, il Porto Sant’Elpidio esce sconfitto di misura dalla tana dell’Olympia

Nell’incrocio tra ”atletici” la doppietta di Perri stende il Fiuggi di rimonta


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti