facebook twitter rss

Provincia, altro colpo di scena: Fratelli d’Italia dice no alla lista unica “Fantapolitica andare al voto con il Pd”

POLITICA - Il segretario provinciale del partito Andrea Balestrieri chiede che vengano fatte due liste ben distinte "dove il Centrodestra ed il civismo possano costruire una seria alternativa al Partito Democratico"
Print Friendly, PDF & Email

redazione CF

“E’ con stupore, oltre che sorpresa, venire a conoscenza dai media di un accordo per una lista unica da parte di tutti partiti compreso Fratelli d’Italia”. Le parole di Andrea Balestrieri aggiungono un ultimo – e altrettanto – sorprendente tassello a queste movimentate elezioni provinciali.

“In tutti i tavoli ufficiali dove sono stato presente e l’ultimo anche alla presenza del sindaco Rotoni mai si è parlato di lista unitaria .- rimarca con forza il segretario provinciale di FdI -. Vorrei precisare che la linea di Fratelli d’Italia era quella di vincere le elezioni provinciali, insieme al Centrodestra contro quel Partito Democratico ormai alla frutta”.

Proprio per questo, spiega, Fratelli d’Italia è totalmente contraria alla lista unica. “I cittadini non capirebbero dal punto di vista politico questi ‘giochi di palazzo’ con il Pd, che abbiamo battuto a Montegranaro appena un mese fa. Crediamo sia fantapolitica che due esponenti di maggioranza e due di opposizione che si sono ‘scontrati’ alle ultime elezioni oggi possano essere sulla stessa lista in Provincia”.

Anche se le elezioni provinciali sono consultazioni di secondo livello, “dove purtroppo i cittadini non possono più scegliere da chi farsi rappresentare ma voteranno i consiglieri comunali”, il partito guidato da Balestrieri si dice convinto che “la democrazia deve sempre essere il perno su cui si basa la nostra società, e quindi nella possibilità di far esprimere l elettore su quale siano il progetto ed il programma migliore”. A tal riguardo, il segretario provinciale auspica che il Parlamento Italiano possa riportare l’attenzione sull’elezione della Provincia, facendo ritornare la scelta agli elettori.

“Alla luce di tutto ciò Fratelli d’Italia chiede che vengano fatte due liste ben distinte – conclude -, dove il Centrodestra ed il civismo possano costruire una seria alternativa al Partito Democratico, con proposte concrete per il nostro territorio”.

Provinciali, colpo di scena: il sindaco Ferranti candidato presidente con una maxi coalizione bipartisan di Partiti e civici




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



1 commento

  1. 1
    Simone Belleggia il 17 Novembre 2021 alle 17:32

    Su una cosa, ha ragione, Egr. Balestrieri. I cittadini non dimenticano, e non capiscono, i cosiddetti giochi di palazzo. I fermani avevano votato alle regionali, un esponente, anzi un Uomo competente, nell’amministrazione pubblica,Sindaco per 10 anni, ma soprattutto un uomo che ama il suo territorio. Ma il voto dei cittadini, non è stato rispettato. Confermo, la sua tesi alle prossime i cittadini, si ricorderanno.

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti