facebook twitter rss

Campionato regionale di staffette,
doppietta della ”Renato Rocchetti”

ATLETICA - Sulla pista di Macerata le ragazze sangiorgesi hanno sbaragliato la concorrenza nelle categorie Cadette e Ragazze. Per il martellista Olivieri arriva l'Azzurro del prossimo raduno giovanile
Print Friendly, PDF & Email

MACERATA – Una zampata vincente dell’Atletica Sangiorgese “Renato Rocchetti” ha chiuso il campionato regionale giovanile di staffette.

È in particolare il gruppo femminile che ha fatto incetta di medaglie con un poker tutto d’oro. Per le Cadette è sceso in pista il quartetto Sara Narcisi, Alena Binni, Martina Cuccù e Greta Rastelli, con le ultime due medagliate ai recenti campionati italiani di Cles. Le quattro sangiorgesi hanno trionfato nella staffetta 4×100 m con il tempo di 50’’83, infliggendo un distacco di oltre un secondo e mezzo alle seconde classificate. Con la stessa formazione, la Sangiorgese ha portato a casa il titolo della staffetta svedese, 200+400+600+800 m, in 5’49’’41, davanti alle rivali dell’Atletica Osimo.

Le più piccole della categoria Ragazze, nate negli anni 2004 e 2005, non sono state da meno delle “colleghe” più grandi con una doppia vittoria. Le staffettiste Francesca Cuccù (medaglia d’oro al Trofeo Coni nazionale), Elena Crosta, Margherita Ragaglia e Claudia Boccaccini hanno iniziato con il primo posto nella staffetta veloce, corsa in 55’’36.Poi hanno concesso il bis, correndo la svedese, 100+200+300+400 m, in 2’39’’49 e precedendo la squadra della Sef Stamura Ancona.

Negli stessi giorni a Porto San Giorgio è arrivata la notizia della convocazione in Azzurro del martellista Giorgio Olivieri al raduno giovanile, in programma dal 31 ottobre al 5 novembre a Grosseto, in preparazione agli eventi internazionali del 2018. Per il diciassettenne martellista sangiorgese, in forza al Team Atletica Marche, si tratta di una conferma dopo il titolo di campione italiano e il primato nazionale allievi ottenuti nel 2017.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti