facebook twitter rss

LA NOTTE GIALLOBLU
La Fermana 2019/20 si è
presentata tra cori ed entusiasmo

SERIE C - Passerella di giocatori, tecnici e dirigenti in un piazzale Azzolino strapieno di tifosi. Il presidente Simoni infiamma la folla: «Voglio la seconda lettera dell'alfabeto!». Vecchiola : «Non faremo mai pazzie»
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Bartolomei

Flavio Destro

FERMO – Hanno sfilato sul palco tutti i giocatori, nuovi e vecchi, della compagine canarina, il loro timoniere, mister Flavio Destro (che proprio ieri ha compiuto 57 anni), il vice Rodia e tutto lo staff tecnico, medico e anche societario, con in testa il patron Maurizio Vecchiola, il presidente Umberto Simoni,  il direttore generale Fabio Massimo Conti, il direttore sportivo Massimo Andreatini, il team manager Walter Matacotta.

Sono stati citati e salutati tutti i collaboratori, dai magazzinieri agli addetti alla sicurezza e i nuovi responsabili degli uffici comunicazione e marketing (Roberto Cruciani e Danilo Ferrajoli). Ospiti d’onore il sindaco e l’assessore allo sport di Fermo, Paolo Calcinaro e Alberto Maria Scarfini.
Il tutto sotto l’ottima conduzione di Paolo Rocchi, Paolo Paoletti e Jessica Tidei, brillanti, divertenti al punto giusto.

Un boato della folla quando il presidente Umberto Simoni ha detto, scherzando (ma non troppo): «Quest’anno voglio la seconda lettera dell’alfabeto».

Al contrario, come al solito equilibrato il patron, Maurizio Vecchiola (amministratore delegato della Finproject, che per il settimo anno consecutivo sponsorizzerà la Fermana): «Dobbiamo essere la squadra dell’intera provincia, non possiamo pensare che tutto il peso possa ricadere per sempre su una sola persona.

Capitan Marco Comotto

Per questo faccio l’ennesimo appello all’imprenditoria locale ad interessarsi alla Fermana. Io sono legato al territorio, il mio primo respiro l’ho fatto all’ospedale di Fermo nel 1974. Puntiamo ad una amministrazione oculata e vogliamo valorizzare prima di tutto il capitale umano, è quello che dissi al direttore Conti sin dal primo giorno. Non mi interessano i giocatori dagli ingaggi milionari, e state sicuri che non faremo mai pazzie».

Per Flavio Destro il presentatore Paolo Rocchi ha fatto intonare dalla piazza il coro “tanti auguri a te“, il mister è parso visibilmente emozionato, poi dopo aver ringraziato, ha ribadito «Onoreremo sempre questa maglia fino alla fine combattendo».

Il direttore generale Fabio Massimo Conti si è detto soddisfatto della campagna abbonamenti e ha chiesto uno sforzo per arrivare a mille venduti. Capitan Comotto: «Il mio dna è quello di combattere fino a che ne ho la possibilità, poi è ovvio che ogni tanto esco dal campo insanguinato».

Il patron Maurizio Vecchiola

Il terzo campionato di serie C consecutivo iniziato sotto i migliori auspici non solo per la vittoria contro il Ravenna nell’esordio in casa, ma perché finalmente si è vista una Fermana dal gioco spumeggiante e divertente, e da quanto si è capito sarà questa la filosofia calcistica della stagione, anche se serviranno le prossime partite di settembre e ottobre, contro “colossi” come Vicenza (domenica prossima), Piacenza, Padova, Triestina per saggiare il reale valore della squadra e l’efficacia del nuovo metodo di gioco ma quest’anno l’ottimismo è di casa.

Anche la campagna abbonamenti sta andando a gonfie vele, dopo la riapertura di questa settimana si punta a superare anche le 900 tessere vendute e magari anche di più.

Ed ecco la rosa 2019/20 di ben 28 giocatori della prima squadra (in grassetto i nuovi, in corsivo i ritorni) sfilati sul palco insieme ad alcuni giovani.

Portieri: Valentini, Palombo, Renzi.
Difensori: De Pascalis, Mane, Manetta, Comotto, Scrosta, Soragna, Sperotto, Ceriani.
Centrocampisti: Bellini, Ricciardi, Isacco, Iotti, Urbinati, Mantini, Liguori, Venturi.
Attaccanti: Bacio Terracino, Cognigni, Molinari, Cremona, Pedroni, D’Angelo, Petrucci, Fiumicetti, Zerbo.

Appuntamento a domenica prossima (1 settembre) al “Menti” di Vicenza, mentre la squadra gialloblù tornerà sul proprio terreno di gioco sette giorni più tardi (8 settembre) contro il Feralpi di Salò.

TERRENO DI GIOCO LIVELLATO, NO AL SINTETICO

A margine della festa, il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro ha precisato che quella della trasformazione in sintetico del terreno di gioco dello stadio Recchioni è solo un’ipotesi teorica, che per ora non sarà percorsa. Sia il livellamento del terreno che il diserbo selettivo e tutti gli altri lavori di manutenzione non straordinari sono effettuati dalla Fermana FC che ne sostiene interamente i costi, come da convenzione con il Comune di Fermo (proprietario dell’impianto).

Il campo da alcune settimane presenta ampie chiazze marroni perché con il diserbo selettivo è stata eliminata la gramigna (nota erba infestante che in diversi punti aveva sostituito l’erba) e anche perché è stato eseguito il livellamento con l’eliminazione di tutte le buche e degli avvallamenti presenti ormai da diversi anni. Questa era la cosa più importante. Quindi anche se l’aspetto del rettangolo di gioco domenica era pessimo, in realtà i calciatori avrebbero detto che con il livellamento le condizioni di gioco sono migliorate molto. Ora, con l’abbassamento della temperatura di settembre, si attende la ricrescita dell’erba al posto delle chiazze di terra. Sarà la volta buona per avere un campo in erba “quasi” perfetto?

 

Fotogallery

 

Luca Cremona

Hernan Molinari

Il presidente Umberto Simoni, tra lo stupore generale, ha appena detto “voglio la seconda lettera dell’alfabeto!”

Il direttore generale Fabio Massimo Conti

Seconda e terza maglia 2019/20

Emilio e Claudio, due tifosi di Servigliano e Falerone

 

ARTICOLI CORRELATI

L’esterno Andrea Petrucci: “Siamo un grande gruppo”

”Cara Fermana, un sincero buon campionato”, parola di Guido Di Fabio

Mister Flavio Destro alla ripresa del lavoro settimanale

Fermana F. C., le pagelle del Pampa

Buona la prima, la Fermana batte il Ravenna all’esordio di campionato

Fermana, dopo il boom di abbonamenti serve una partenza con il botto

Presentate le divise della Fermana per la stagione 2019/20


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X