facebook twitter rss

Per le imprese il presente è digitale:
innovare per tornare ad essere competitivi

PAROLA AGLI ESPERTI - Continua su Cronache Fermane la rubrica in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Fermo guidato dalla presidente Eliana Quintili. Ogni settimana i professionisti iscritti all'Ordine affrontano temi di attualità e approfondimenti sul mondo della contabilità, fiscale e del lavoro
Print Friendly, PDF & Email

di Loris De Santis

Con l’Impresa 4.0 stiamo vivendo la “quarta rivoluzione industriale”, nella quale rimane centrale la figura del lavoratore come ideatore, controllore e programmatore.

Le fabbriche sono sempre più digitali e interconnesse: la quarta rivoluzione industriale è cominciata anche in Italia, secondo Paese manifatturiero d’Europa. Con molte opportunità, ma anche rischi e incertezze che mettono in discussione lo status quo e il posizionamento competitivo sul mercato. L’idea innovativa – supportata dalle tecnologie digitali – può stravolgere anche i settori più consolidati. Lo sviluppo di risorse come big data, intelligenza artificiale e cognitive analytics possono ormai competere con l’expertise accumulata nel corso di anni di esperienza diretta sul lavoro.

In Italia questa trasformazione è iniziata di recente: anche se più di un terzo delle imprese italiane – secondo Unioncamere sostiene di non conoscere il tema dell’Impresa 4.0, quasi il 30% delle imprese dichiara di aver sviluppato tre o più applicazioni di nuove tecnologie in quest’ambito.
A chi rimprovera la quarta rivoluzione industriale di relegare i lavoratori in una posizione subalterna rispetto alle macchine, alcuni analisti rispondono che la persona resta una figura centrale e non ricopre più il ruolo di operatore ma di ideatore, controllore e programmatore. Inoltre, anche se alcune professioni non esisteranno più, ne nasceranno di nuove – circa 2 milioni – legate al nuovo scenario.

Numerosi studi rivelano che, nel complesso, gli imprenditori soprattutto in Italia si trovano nelle fasi iniziali di un percorso volto a preparare le loro organizzazioni per cogliere appieno il potenziale dell’Impresa 4.0. Lungo questo percorso, vi sono molteplici opportunità per rafforzare le relazioni di un ecosistema sempre più vasto di clienti, persone, comunità e società in senso ampio.
Ciò significa saper affrontare nuove sfide, sotto diversi punti di vista che vanno dal sociale, alle nuove tecnologie passando per le nuove strategie che gli imprenditori dovranno affrontare se vogliono ritornare ad essere competitivi. Gli incentivi messi in atto sia dal Governo Centrale, che dal Ministero dello Sviluppo Economico che dalle rispettive Camere di Commercio sono davvero esorbitanti, occorre solamente trasformare le idee, che da sempre contraddistinguono i nostri imprenditori nel mondo, in realtà.

La Quarta Rivoluzione Industriale ha il potere di cambiare molti elementi in un contesto sempre più ampio (dalle tecnologie alle attività operative, dal mercato del lavoro alla società), ma una cosa è certa: è ormai arrivata e il top management e/o l’imprenditore deve essere pronto per affrontarla. È ormai chiaro che le modalità tradizionali di operare sul mercato non sono più sufficienti: le imprese che riusciranno a gestirne al meglio l’impatto saranno quelle in grado di accogliere tutti gli aspetti dell’Impresa 4.0 e sfruttare tutte le opportunità e ritornare ad essere competitivi sul mercato globale.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE QUESTI ARTICOLI

Il bonus pubblicità con scambio merci: “Barter pubblicitario”

La decurtazione dei debiti e l’attivazione delle procedure da “sovraindebitamento”

Il Bonus Pubblicità: un’opportunità di risparmio delle imposte

Per il 16 dicembre una nuova figura contro la crisi delle imprese 

Imposta municipale propria (Imu): presupposto impositivo e soggetti passivi

Il controllo di gestione e la distinta base: come ottimizzare i risultati della propria impresa

Utile d’Esercizio e Conto Corrente a saldo zero: magia o realtà?

Legge antisuicidi: i commercialisti a disposizione di chi deve affrontare difficoltà economiche


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X