facebook twitter rss

Halloween e cimiteri, stretta sugli assembramenti
La Questura: “Servizi straordinari
a tutela della salute”

FERMANO - Da questa sera saranno ulteriormente vigilate strade e piazze per contrastare ogni comportamento illegittimo e sanzionare gli eventuali trasgressori, con particolare attenzione a quelle oggetto di specifica ordinanza del sindaco
Print Friendly, PDF & Email

Da dx il prefetto Filippi e il questore Romano

I provvedimenti del Governo emanati nel mese di ottobre per contrastare la diffusione dell’epidemia da Covid sul territorio nazionale, hanno reso necessario l’attivazione, da parte di tutte le forze dell’ordine, di mirati servizi per la tutela della salute dei cittadini.
Le pattuglie della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle Polizie Locali dell’intera provincia di Fermo sono quotidianamente impegnate per controllare il rispetto delle disposizioni, con particolare attenzione al divieto di assembramento, al corretto uso dei dispositivi di protezione ed alla verifica delle prescrizioni relative agli adempimenti in carico alle attività commerciali.
Alcuni giorni fa, nel corso di una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica decisa dal Prefetto di Fermo per concordare, con i vertici di tutte le Forze di polizia, le più opportune ed inderogabili azioni per garantire la tutela della salute dei cittadini dell’intera provincia fermana, sono stati stabiliti gli obbiettivi da perseguire attraverso l’attuazione di mirate azioni di prevenzione ed in particolare specifici servizi interforze soprattutto nei Comuni del litorale.

“L’emanazione, da parte di alcuni sindaci di ordinanze di chiusura di strade e piazze cittadine nelle quali si sono verificati assembramenti – spiegano dalla Questura di Fermo – hanno determinato una ulteriore modulazione di tali servizi. Ed ancora, sono state prese in considerazione particolari circostanze, quali la festa di Halloween, questa sera, che potrebbe comportare la presenza di numerose persone, nella forma di aggregazioni spontanee, nelle aree pubbliche dei Comuni, la ricorrenza della commemorazione dei defunti che, negli anni passati, ha portato numerosi familiari presso i cimiteri e le manifestazioni di dissenso organizzate nei confronti delle misure restrittive adottate dal Governo, dai Presidenti delle Regioni e dai Sindaci di molti Comuni di tutto il territorio nazionale.
Per tutte queste situazioni di pericolo per la salute dei residenti nella nostra provincia, il Questore di Fermo, Rosa Romano, ha concordato e disposto per la Polizia di Stato i necessari servizi di controllo straordinario del territorio e concordato i servizi stessi, sotto l’egida del prefetto Vincenza Filippi, con tutte le forze dell’ordine e delle Polizie locali (impegnate con i rispettivi personali, carabinieri, finanzieri e agenti delle Municipali, a pattugliare il Fermano).

Il prefetto Filippi e i vertici delle forze dell’ordine del Fermano

Da questa sera saranno ulteriormente vigilate strade e piazze per contrastare ogni comportamento illegittimo e sanzionare gli eventuali trasgressori, con particolare attenzione a quelle oggetto di specifica ordinanza del sindaco.
Analogamente sono stati disposti, per il prossimo 2 novembre, particolari servizi interforze presso i cimiteri per evitare la formazione di assembramenti spontanei e consentire il regolare svolgimento delle funzioni a ricordo dei defunti.
La Polizia di Stato confida nel senso di responsabilità di ogni cittadino Fermano per contrastare la diffusione dell’epidemia invitando a mettere in atto tutte le semplici precauzioni quali l’uso della mascherina, il rispetto del distanziamento e la sanificazione personale sui quali del Forze di polizia continueranno a vigilare sempre con maggiore intensità”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X